×

Sicilia, musei e parchi archeologici gratis fino al 7 giugno 2020

L’assessore ai Beni culturali Alberto Samonà promette musei e parchi archeologici gratis in Sicilia, per un tempo limitato.

Parchi archeologici e musei gratis in Sicilia
Musei e parchi archeologici gratis in Sicilia fino al 7 giugno 2020.

Il nuovo assessore ai Beni culturali della Regione Sicilia, fa sapere che musei e parchi archeologici saranno gratis dal 30 maggio al 7 giugno 2020. Alberto Samonà, entrato nella giunta regionale in quota Lega, sta gestendo la riapertura delle strutture durante la fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

Musei gratis in Sicilia

Per tutti i cittadini, via libera dunque agli ingressi in musei e parchi archeologici dell’isola. “È un regalo che abbiamo voluto fare ai nostri cittadini”, spiega Samonà a Fanpage.it, “Chiusi in casa e rispettosi delle regole per mesi, adesso possono uscire e approfittare gratuitamente delle bellezze della Sicilia”.

Ci saranno però alcune importanti regole da rispettare, sempre ovviamente per scongiurare contagi da Coronavirus. L’accesso andrà prenotato online con anticipo, gli ingressi saranno contingentati e i gruppi limitati, ogni visitatore dovrà rispettare le misure di sicurezza e il distanziamento. Il personale è stato adeguatamente formato per l’evenienza ed è dotato di tuta, maschera, disinfettanti per pulire correttamente le aree comuni.

Problemi di fattibilità

“Siamo andati a zero e rimarremo così per molto tempo”, commenta Giusy Belfiore, presidente dell’associazione Guide turistiche di Catania. Sicuramente l’anfiteatro romano della città, il più grande della Sicilia, sarà visitabile solo in parte: “Gli spazi sono piuttosto angusti. Se dovessimo organizzare delle visite guidate, saremmo costretti a lavorare per piccoli gruppi”, spiega la Belfiore.

Al di là delle difficoltà tecniche, l’iniziativa proposta da Samonà per il rilancio del settore è sicuramente un evento positivo in un momento così stressante come quello che tutta Italia sta vivendo, a causa del Coronavirus.

Contents.media
Ultima ora