×

Mamma e figlio scomparsi: Viviana ha lasciato l’auto volontariamente

Condividi su Facebook

Mamma e figlio scomparsi a Messina: la donna, che avrebbe lasciato volontariamente l'auto, sarebbe caduta in depressione e assumeva farmaci.

mamma e figlio scomparsi a Messina
mamma e figlio scomparsi a Messina

Resta il giallo sul caso di mamma e figli scomparsi a Messina: dopo un piccolo incidente con un furgoncino sul quale viaggiavano alcuni operai, di Viviana e del piccolo Gioele si sono perse le tracce. Il marito li sta aspettando.

Tra i due pare non ci sarebbero stati screzi, ma negli ultimi tempi la donna sarebbe caduta in depressione, cominciando ad assumere farmaci. Più volte, inoltre, avrebbe manifestato il desiderio di raggiungere i suoi genitori, residenti a Torino. L’auto sarebbe stata abbandonata volontariamente.

Mamma e figlio scomparsi a Messina: le indagini

Continuano le ricerche di mamma Viviana e del suo Gioele, di soli 4 anni. Per ritrovarli, sono stati impiegati anche i droni.

Dei due si sono perse le tracce dopo aver percorso il tratto d’autostrada che corre tra Messina e Palermo. Dalla mattinata di lunedì 3 agosto, gli agenti della Polstrada, i carabinieri, i vigili del Fuoco di Messina, volontari e unità cinofile sono al lavoro per ritrovare mamma e figlio.

Dopo un banale scontro con un furgoncino, Viviana Parisi, dj con piuttosto nota nei locali della zona, ha fatto perdere le sue tracce.

Il dj Daniele Mondello, marito della donna e padre del bambino, li aspetta a casa, a Venetico, comune del Messinese. La testimonianza dell’uomo resta fondamentale per le ricerche: Mondello, infatti, è già stato ascoltato dalla Polstrada che conduce le indagini. La procura di Patti ha aperto un’inchiesta e si avvalora l’ipotesi dell’allontanamento volontario. Stando a quanto dichiarato dal marito di Viviana Parisi, i due avevano un buon rapporto: nessuno screzio, ma la donna negli ultimi tempi pare avesse cominciato ad assumere farmaci per la depressione.

La ricostruzione della vicenda

Proprio lunedì, poco prima che di lei si perdessero le tracce, Viviana avrebbe detto al marito che sarebbe uscita per andare con il figlio a Milazzo per fare alcuni acquisti in un centro commerciale. Venetico, il paese dal quale proveniva la donna, dista circa 20 chilometri da Milazzo, dove però Viviana e Gioele non sono mai arrivati.

Subito dopo lo scontro con il furgoncino, la giovane madre è scesa dalla sua Opel Corsa e, con il bimbo in braccio, si è allontanata dal luogo del sinistro.

Gli operai che viaggiavano sul furgone coinvolto nel lieve scontro l’hanno vista scendere dall’auto. Tuttavia, stando a quanto emerso dalla ricostruzione dei fatti, prima di raggiungerla hanno deviato il traffico per evitare altri incidenti. È a quel punto che si sarebbero accorti della scomparsa di madre e figlio. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto la donna scavalcare la recinzione dell’autostrada e proseguire verso le campagne circostanti. All’interno della sua auto sono stati trovati gli effetti personali, documenti e cellulare.

Le ricerche sono state estese a tutto il territorio della fascia costiera tirrenica, fra Caronia, Santo Stefano di Camastra e Castel di Tusa.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.