×

Coronavirus, ragazzo 17enne positivo dopo festa in spiaggia a Catania

Allarme coronavirus a Catania per un 17enne che è risultato positivo dopo essersi recato a una festa in spiaggia dov'erano presenti decine di persone.

coronavirus catania spiaggia e1596752064502 768x476

Ritorna l’allerta coronavirus a Catania, dopo che un ragazzo di 17 anni è risultato positivo al rientro da una festa in spiaggia in cui erano presenti decine di persone. L’allarme è scattato dopo che il giovane si è recato al pronto soccorso del locale Policlinico con alcuni blandi sintomi, che in seguito sono stati accertati come derivanti dal Covid-19.

Al momento l’Asp cittadina ha rintracciato almeno trenta persone entrate in contatto con il ragazzo, disponendo per questi l’isolamento domiciliare.

Coronavirus, 17enne positivo a Catania

Stando alle poche informazioni trapelate, il 17enne avrebbe partecipato a una festa in spiaggia in una delle discoteche più frequentate della città e quando si è recato al pronto soccorso anche il padre che lo accompagnava è risultato positivo al coronavirus, anche se quest’ultimo non presentava alcun sintomo evidente.

A quanto risulta inoltre, un conoscente del giovane avrebbe pubblicato un audio su una chat di gruppo in cui venivano avvisati della positività di quest’ultimo tutti coloro che avevano partecipato alla festa. Un gesto che ha immediatamente scatenato il panico tanto che nelle ore successive centinaia di persone hanno telefonato ai centralini dell’Ufficio territoriale Covid dell’Asp, il quale non ha potuto fare altro che invitare chiunque sia stato alla festa a mettersi in quarantena.

Il commento del titolare

Anche se ufficialmente non è stato reso noto il nome del locale in cui si è tenuta la festa, in molti tra i membri della chat di gruppo hanno indicato l’Afrobar della Plaia di Catania come luogo in cui potrebbe essere avvenuto il contagio. Un’accusa che però il titolare del locale respinge categoricamente: “Fin da quando abbiamo aperto quest’estate siamo stati molto rigidi nel rispettare tutte le regole previste dalla normativa e siamo sempre stati attenti a chiunque acceda ai nostri locali (…) Non ci è pervenuto nessun intervento medico effettuato dall’apertura fino alla chiusura del locale.

Al momento non ci è stato comunicato nulla di ufficiale dalle autorità competenti riguardo questa voce che sta girando nelle ultime ore. Pertanto, ad oggi, per noi si tratta di una fake news. Vi aspettiamo per divertirci nel pieno rispetto delle regole”.

Contents.media
Ultima ora