×

Covid, allergica al plasma attende da oltre un mese gli anticorpi monoclonali

Condividi su Facebook

In Campania una donna allergica al plasma attende da oltre un mese gli anticorpi monoclonali

Covid, il calvario di Maria: la terapia non arriva e rischia di morire

Da sette mesi positiva al Covid 19 rischia di morire perché, allergica al plasma, attende in vano gli anticorpi monoclonali. Siamo in Campania dove orami da sette mesi si consuma il calvario di una donna. Da marzo la signora è ricoverata in ospedale, le sue condizioni di salute peggiorano di giorno in giorno, ma le promesse fatte riguardo l’arrivo della cura che potrebbe salvarle la vita, sono risultate vane.

Maria, questo il nome della paziente ammalata, ha due tumori alle spalle ed è stata in due ospedali, ma la sua situazione non cambia. Nessuno fa niente per lei. “Non riesco più a parlare al telefono, non riesco più neanche a lavarmi i denti”. È un messaggio che Maria ha inviato dall’ospedale alla sorella e riportato dal quotidiano “Il Mattino”.

Anticorpi monoclonali, la terapia di Trump

Per mesi è stata lasciata a casa nonostante i tamponi positivi e il peggioramento delle condizioni di salute, i medici non l’hanno ricoverata.

Per farla entrare in ospedale si è resa necessaria l’intercessione del sindaco del suo Paese. È stato dopo il suo ingresso nel nosocomio campano, che la donna ha scoperto di essere allergica ad una proteina contenuta nel plasma sanguigno, per cui non si sarebbe potuto procedere con la terapia del  plasma iperimmune. Dopo una serie di tentativi senza risultati, i medici decidono che l’unica speranza è quella della terapia con gli anticorpi monoclonali, quella a cui è stato sottoposto Donald Trump per intenderci, ma nonostante sia passato oltre un mese, la terapia non è ancora arrivata e le condizioni di Maria continuano a peggiorare.

Giornalista pubblicista dal 2006, collabora con il quotidiano La Sicilia ed è direttore del quotidiano online Novetv.com. Ha firmato articoli anche per il FattoQuotidiano.it, nel 2018 ha vinto il premio internazionale Luchetta per un'inchiesta sul caporalato. Autore del libro "L'Infanzia Negata" edito da Albatros.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Carmelo Riccotti La Rocca

Giornalista pubblicista dal 2006, collabora con il quotidiano La Sicilia ed è direttore del quotidiano online Novetv.com. Ha firmato articoli anche per il FattoQuotidiano.it, nel 2018 ha vinto il premio internazionale Luchetta per un'inchiesta sul caporalato. Autore del libro "L'Infanzia Negata" edito da Albatros.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.