×

Chiude la tabaccheria alle 18: il gesto di solidarietà di Cristina

Condividi su Facebook

Cristina ha deciso di abbassare le saracinesche della sua tabaccheria tutti i giorni alle 18.

Tabaccheria Cerano
Tabaccaia chiude alle 18 per solidarietà

Decide di protestare così Cristina Cerato, titolare della tabaccheria di piazza dell’Assunta in frazione Castelrosso di Chivasso: la tabaccaia abbasserà le saracinesche della sua attività tutti i giorni alle 18, come tutti i commercianti che rientrano nelle categorie elencate nel nuovo Dpcm del governo.

La chiusura della tabaccheria alle 18

« Se non posso andare a prendere un caffè in bar o pasticceria, perché posso andare a comprare un Gratta e vinci? », è questa la provocazione che Cristina lancia al governo: la commerciante, che ha deciso di chiudere la sua attività alle 18 in segno di solidarietà con i colleghi commercianti, sottolinea come, in questo momento « il commercio abbia bisogno di unità » e aggiunge « io oggi lavoro e il mio vicino no, ma domani rischio di non lavorare nemmeno io.

Queste imposizioni non permettono di lavorare ma se muore il commercio muore tutto ».

La commerciante non nega la gravità del virus e l’emergenza sanitaria, ma ricorda anche l’importanza del commercio: « Bisogna proteggersi, fare attenzione e noi ne facciamo molta ma queste misure compromettono il commercio nella sua totalità, noi commercianti siamo sentinelle sul territorio, facciamo assistenza sociale, un lavoro che nessun sito internet di e-commerce può svolgere ».

La protesta

Nella serata di lunedì 26 ottobre, Cristina ed altri colleghi di Chivasso hanno partecipato ad una manifestazione di protesta, che, come afferma Cerano, dovrebbe « essere una protesta silenziosa » in quanto le manifestazioni in piazza rischierebbero di sfociare in momenti di violenza e forti scontri, come è successo in altre città italiane.

Inoltre, come altro segno di protesta, la titolare della tabaccheria ha deciso di affiggervi un cartello che riporta il messaggio: “Questo Stato non merita la mia intraprendenza e i miei sacrifici“.

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annachiara Musella

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.

Leggi anche

Contents.media