×

Covid a Como, l’ospedale: “Posti finiti, personale contagiato”

Condividi su Facebook

Superato il muro dei mille casi giornalieri di Covid a Como: nuovo epicentro della pandemia.

Covid ospedale Valduce Como
Covid ospedale Valduce Como

A Como è stato superato il muro dei mille casi giornalieri da Covid 19. Ora sembra essere qui l’epicentro della seconda ondate della pandemia. All’ospedale Valduce la situazione è critica. Una settantina sono i pazienti Covid ricoverati, e i posti letto risultano esauriti.

“Se andiamo avanti così qualcuno si farà l’infarto a casa o l’ictus a casa, questo lo dobbiamo assolutamente evitare”. Queste le parole del direttore sanitario Claudio Zanon. “Situazione tranquilla? Giudichi lei, siamo qui da ore”, ha raccontato a Fanpage.

Covid a Como, l’emergenza

“La tensione è alta e la complessità dei pazienti è maggiore rispetto alla prima ondata che abbiamo avuto a marzo”, spiega Susy Lozzani, coordinatrice degli infermieri del pronto soccorso di Erba.

“Non siamo stati toccati dalla prima ondata, invece ora siamo nel pieno della pandemia“. Sulla stessa linea anche Damiano Rivolta, direttore del Fatebenefratelli di Erba: “I nuovi casi sono tutti della zona, per questo arrivano tante ambulanze e abbiamo dovuto già chiudere il pronto soccorso un paio di volte”.

I medici e gli infermieri sono stati costretti a inventarsi nuove soluzioni. Qualche paziente è stato assistito sulle ambulanze. “Questo paziente è intubato, dovrebbe essere in terapia intensiva ma non c’era posto, lo teniamo qua“, ha raccontato un’infermiera.

Un paziente invece riporta: “Qua dentro non ci sono delle persone, ci sono degli angeli che ci stanno salvando la vita”. E, rivolto ai negazionisti, aggiunge: “Il Covid è una cosa veramente forte, pesante“.

“Abbiamo cercato di creare il maggior spazio possibile perché gli accessi sono tanti. Abbiamo dovuto aprire l’accettazione per garantire nuovi posti letto”, racconta infine Gerardo Foglia, responsabile del pronto soccorso. Le teorie degli scettici sono “un affronto per i pazienti che stanno lottando con le unghie e con i denti tra la vita e una morte e per i colleghi medici.

È un affronto indegno sentire tutto questo“.

Covid in Lombardia

Intanto è stato pubblicato il nuovo bilancio dell’emergenza coronavirus in Lombardia aggiornato a mercoledì 11 novembre. Rispetto alla giornata precedente sono stati registrati 8.180 casi positivi, 152 decessi e 1.615 guarigioni/dimissioni, che portano il totale complessivo dall’inizio della pandemia nella regione a 276.486 contagi, 18.723 morti e 124.025 guariti. Nel resto del Paese, al contrario, sempre rispetto alla giornata precedente, si sono registrati 32.961 casi positivi, 623 decessi e 9.090 guarigioni/dimissioni.

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Mattia Pirola

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media