×

Arresto Genovese, lui dichiara: “Se l’ho fatto, non è una bella cosa”

Condividi su Facebook

Interrogato dalla Procura per quattro ore, Alberto Genovese ha spiegato di non essere consapevole di ciò che fa quando è sotto effetto di droghe.

alberto-genovese

Nel corso del nuovo interrogatorio svoltosi nei locali della procura milanese l’imprenditore Alberto Genovese avrebbe nuovamente parlato dei suoi problemi con la droga, raccontando gli effetti che le sostanze stupefacenti hanno sulla sua mente. Genovese, il cui arresto è avvenuto lo scorso 8 ottobre con la accusa di violenza sessuale, sequestro di persona e spaccio, ha infatti spiegato di non essere consapevole delle azioni che compie quando è sotto effetto di droghe, le quali lo renderebbero incapace di distinguere il confine tra legalità e illegalità.

Arresto Genovese, le dichiarazioni dell’imprenditore

Interrogato per oltre quattro ore, Alberto Genovese ha spiegato che quando assume droga non è cosciente del disvalore delle proprie azioni, aggiungendo:Se l’ho fatto, non ho fatto una bella cosa. Già in precedenza Genovese aveva tentato di discolparsi affermando di non essere il mostro che i giornali stavano dipingendo, nonostante i filmati delle telecamere di sicurezza all’interno del suo appartamento mostrino una realtà diversa: “Voglio smettere di drogarmi e voglio farlo con dei professionisti.

La mia vita per l’80% è sana, sono una persona a posto che non farebbe mai del male. Voi avete scavato solo nella parte cattiva della mia vita, ma per il resto sono una brava persona”.

Sempre in un precedente interrogatorio, Genovese aveva confermato la totale distorsione delle realtà causata dall’abuso di sostanze stupefacenti: “Nella mia percezione noi eravamo innamorati e stavamo trascorrendo una serata bellissima”. Secondo quanto riportato dal giudice per le indagini preliminari, la 18enne vittima delle violenze di Genovese sarebbe rimasta per quasi una giornata intera tra le sue mani: “Come una bambola di pezza”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media