×

Covid, Ranieri Guerra: “Ancora tanti morti”

Condividi su Facebook

Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'OMS conferma l'alta percentuale di morti per covid, e si mostra scettico sul calo dei contagi.

ranieri guerra morti covid
ranieri guerra morti covid

Il direttore aggiunto dell’Oms Ranieri Guerra specifica come ci siano ancora molti morti per covid, ma ci sia una migliore cura per i malati dopo la prima pandemia. Per quanto riguarda un calo dei contagi, Ranieri Guerra rimane ancora molto cauto: “Servono molti “se” prima di vedere un effettivo calo dei contagi”.

Ranieri Guerra: “Molti morti per covid”

In un’intervista rilasciata a Repubblica, il direttore aggiunto all’Organizzazione Mondiale della Sanità Ranieri Guerra avverte “Ancora tanti morti per covid, e la curva non ha iniziato a scendere“.

Per il direttore aggiunto, infatti i fattori da tenere in considerazione sono molti, prima di vedere un effettivo calo dei contagi: “Servono molti ‘se’ prima di vedere un calo dei contagi nei prossimi giorni.

Se continuiamo a gestire la situazione come negli ultimi 15 giorni e mantenere la disciplina, se evitiamo di fare gli scemi come in estate, vedremo presto la flessione della curva“. Solo a queste condizioni quindi per Ranieri Guerra si potrà parlare di una riapertura.

Natale di sacrificio

Sempre parlando del numero di decessi, Guerra aggiunge: “Siamo quasi al livello della primavera, ma a fronte di contagi molto più numerosi. Quindi sì, la letalità è nettamente diminuita.

Tuttavia, sappiamo trattare meglio i malati anche se non abbiamo una cura decisiva“.

Infine, per quanto riguarda il Natale e le vacanze, ecco il consiglio:Il messaggio resta chiaro. Natale con i tuoi, e capodanno pure, perché non possiamo sacrificare ancora una volta i risultati ottenuti con sangue, sudore e lacrime”.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media