×

Nuova variante Covid, in Puglia due positivi arrivati dal Regno Unito

Dei 1.215 passeggeri giunti in Puglia dal Regno Unito, due sono risultati positivi al Covid. I test stabiliranno se si tratta della nuova variante.

nuova variante puglia 768x495

Nella giornata del 21 dicembre le autorità sanitarie della Puglia hanno registrato due persone positive al Covid tra i 1.215 passeggeri rientrati nelle ultime ore dal Regno Unito, dove è scattato l’allarme per la nuova variante del virus ormai diffusa nel sud est del paese.

I due tamponi pugliesi positivi sono stati al momento inviati all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata, dove verranno sequenziati per capire se si tratta effettivamente di positività alla nuova variante di coronavirus.

Nuova variante Covid, positivi in Puglia

La notizia della registrazione di questi due tamponi positivi è stata data direttamente dall’assessore regionale alla Sanità Pier Luigi Lopalco: “Abbiamo individuato nell’Istituto zooprofilattico il laboratorio attrezzato per fare questo tipo di valutazione. Si tratta di una indagine complessa, i cui risultati possono richiedere diversi giorni. Le informazioni che raccoglieremo avranno pura valenza scientifica. Infatti, per quelle che sono le informazioni in nostro possesso, essere contagiati da questa variante non induce per il cittadino una patologia più aggressiva e non comporta scelte terapeutiche differenti dalla variante classica”.

Secondo le statistiche riportate, dei 1.215 passeggeri giunti in Puglia, 746 sono atterrati all’aeroporto di Bari mentre 469 a quello di Brindisi.

Secondo l’ultima ordinanza emanata dal ministero della Salute inoltre: “Le persone che si trovano nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti alla presente ordinanza hanno soggiornato o transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente l’avvenuto ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio e a sottoporsi a test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone”.

Contents.media
Ultima ora