×

Anziani morti in una rsa: probabile fuga di monossido di carbonio

Cinque anziani sono morti in una rsa e altri cinque sono in gravi condizioni a causa, probabilmente, di una fuga di monossido di carbonio.

Anziani morti rsa Lanuvio

Tragedia nella rsa Villa dei Diamanti a Lanuvio, alle porte di Roma, dove cinque anziani sono morti probabilmente a causa di una fuga di monossido di carbonio. I loro corpi sono stati rinvenuti privi di sensi accanto a quelli, svenuti ma in vita, di altri ospiti e operatori sanitari.

Anziani morti in una rsa a Lanuvio

Il dramma è avvenuto nella notte tra venerdì 15 e sabato 16 gennaio 2021 nell’edificio di via Montegiove Nuovo, adibita anche a centro Covid per accogliere i pazienti positivi al virus. Secondo le prime ricostruzioni è stato un addetto della struttura ad accorgersi di quanto accaduto. Non appena arrivato ha infatti trovato svenuti i dieci anziani ospiti e i due operatori sanitari che li assistevano.

Ha così immediatamente lanciato l’allarme al 118 e ai Vigili del Fuoco che, giunti prontamente sul posto, hanno ipotizzato che la possibile causa della strage possa essere un’intossicazione da monossido di carbonio. Purtroppo i sanitari hanno dovuto constatare la morte di cinque anziani e il grave quadro clinico degli altri. Hanno quindi trasportato in ospedale d’urgenza le rimanenti sette persone presenti nella struttura che, secondo quanto appreso, sarebbero in condizioni critiche.

Presenti sul poso anche i Carabinieri di Lanuvio e della compagnia di Velletri che hanno eseguito e rilievi e indagheranno su quanto accaduto. La procura di Velletri ha anche aperto un fascicolo per chiarire la dinamica del dramma. Non è escluso che disponga un’autopsia sui corpi degli anziani trovati senza vita per chiarire le reali cause del loro decesso.

Contents.media
Ultima ora