×

Covid, Lecce: funerale online organizzato su Zoom per evitare assembramenti

Una famiglia di Taurisano, a Lecce, ha deciso di organizzare un funerale su Zoom per evitare la diffusione del Covid e la creazione di assembramenti.

Zoom

L’emergenza sanitaria causata dal coronavirus sta modificando lo stile di vita delle persone di tutto il mondo. Sempre più spesso, ad esempio, si ricorre alla realtà virtuale per sopperire alle limitazioni e ai divieti imposti dalla pandemia e, in un contesto mondiale ormai dominato dallo smart working o dalla didattica a distanza, approdano online anche le celebrazioni funerarie.

Lecce, funerale online organizzato su Zoom

La decisione di svolgere online la cerimonia funebre in onore di un congiunto deceduto all’età di 89 anni è stata presa da una famiglia di Taurisano, in provincia di Lecce. Una simile scelta è stata fatta per evitare la creazione di assembramenti e il susseguirsi di contatti fisici come strette di mano o abbracci che, inevitabilmente, i partecipanti si sarebbero scambiati per condividere il dolore della perdita.

Le esequie, pertanto, si svolgeranno in modo virtuale sulla piattaforma Zoom e, a questo proposito, i parenti del defunto hanno dato precise istruzioni riguardo lo svolgimento del funerale. Il manifesto funebre, infatti, riporta le informazioni necessarie circa le modalità di partecipazione alle esequie come l’ID e la password da utilizzare.

Il manifesto diffuso, inoltre, riporta quanto segue: «I famigliari ci tengono a precisare che non si accettano visite a casa da parte di nessuno, neanche de parenti stretti.

Il funerale verrà svolto tramite un’app di nome Zoom».

I funerali come luogo di contagio

L’iniziativa della famiglia di Taurisano appare particolarmente comprensibile in considerazione del fatto che, in molteplici circostanze, i funerali si sono trasformati in focolai Covid, favorendo la diffusione del virus. Per questo motivo, la decisione di scongiurare il pericolo di assembramento e la diffusione dei contagi è stata molto apprezzata dall’agenzia di pompe funebre Rocco Patisso, alla quale i parenti dell’89enne deceduto si sono rivolti, che ha dichiarato: «Siamo stati contattati subito dal genero della persona defunta che ci ha informato di voler organizzare il funerale con l’applicazione Zoom perché i familiari non volevano causare affollamenti e da quel che sappiamo l’applicazione è stata utilizzata senza problemi da chi ha voluto riservare, seppur virtualmente, l’ultimo saluto alla persona defunta. D’ora in poi sarà un modo per organizzare i funerali che cercheremo di adottare molto più spesso».


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora