×

Bimba morta a Palermo, Garante ha disposto blocco dei dati su Tik Tok

Dopo la tragedia avvenuta a Palermo della bambina morta a 10 anni, il Garante della Privacy ha disposto il blocco dei dati a Tik Tok.

Disposto blocco Tik Tok
Disposto blocco Tik Tok

In seguito alla morte della bambina di 10 anni a Palermo in seguito a quella che sarebbe stata una sfida su Tik Tok, arriva l’importante azione del Garante della Privacy che ha deciso di procedere con il blocco dei dati degli utenti al fine di impedire chiunque di iscriversi senza accertare l’età anagrafica.

Stando a quanto appreso in passato il social che avrebbe stabilito la sua sede legale in Irlanda, sarebbe stato già in passato oggetto di contestazioni tra cui la scarsa tutela nei confronti dei minori. L’obiettivo dell’azione del Garante, stando a quanto riportato nella nota è dunque quello di tutelare la sicurezza degli utenti minorenni in Italia. Nel frattempo lo smartphone della bimba risulta essere stato messo sotto sequestro.

Disposto il blocco di Tik Tok

Si continua a fare luce sulla morte bambina a Palermo in seguito a quella che sarebbe stata una sfida su Tik Tok. Il Garante della Privacy ha provveduto a disporre il blocco dei dati degli utenti impedendo l’accesso al social senza che ne sia verificata l’età anagrafica. Tale provvedimento stando a quanto appreso durerà fino al prossimo 15 febbraio.

Circa il decesso della piccola sarebbero ancora diversi gli aspetti da chiarire ad iniziare dall’ipotesi per comprendere se qualcuno possa avere istigato la bambina su Tik Tok, in secondo luogo quale sia stata la responsabilità dei genitori in merito alla mancata sorveglianza della bambina.

Ad ogni modo il provvedimento sarebbe stato già posto all’attenzione dello stesso Social Network. Tik Tok ha fatto comunicato che “il dipartimento dedicato alla sicurezza non ha riscontrato alcuna evidenza di contenuti che possano aver incoraggiato un simile accadimento”.

Contents.media
Ultima ora