×

Covid, in Lombardia identificate sette varianti tra febbraio e aprile 2020

Secondo un recente studio tra febbraio e aprile del 2020 sarebbero circolate almeno sette diverse varianti Covid all'interno del territorio lombardo.

Emergono nuovi interessanti dettagli dagli studi sulla diffusione del Covid-19 in Lombardia. Secondo una ricerca condotta dall’Università Statale di Milano, dall’ospedale Niguarda e dal Policlinico San Matteo di Pavia infatti, tra il mese di febbraio e quello di aprile 2020 sarebbero circolate nel territorio della regione almeno sette diverse varianti di coronavirus.

Queste varianti secondo gli esperti sono state la causa di sue sub epidemie locali: una nelle province di Lodi e Cremona e un’altra che ha invece interessato la zona di Bergamo e dei comuni limitrofi.

Covid, trovate sette varianti in Lombardia

Stando a quanto riportato nello studio, pubblicato sulla rivista Nature Communication, almeno due di queste sette varianti si sono sviluppate all’interno del territorio italiano, mentre tre hanno avuto una diffusione tale da provocare l’esplosione di importanti focolai di trasmissione.

I dati, ottenuti sequenziando 346 genomi localizzati in tutta la regione, evidenziano come il Sars-CoV-2 circolasse in Lombardia da almeno un mese prima della scoperta del primo caso di Codogno il 21 febbraio 2020.

Nello studio si può inoltre leggere come le varianti in questione abbiamo colpito diverse zone della Lombardia: “Differenze sono state riscontrate nella distribuzione geografica delle tre linee più rappresentate in Lombardia (B.1, B.1.1 e B.1.5).

Il lignaggio B.1 ha colpito principalmente la Lombardia meridionale, comprese Lodi, Cremona e Mantova, con il 90,2% delle sequenze di queste province appartenenti a questo lignaggio, mentre nel nord della Lombardia, principalmente a Como, Lecco, Bergamo e territori limitrofi come Alzano e Nembro, il 62,7% delle sequenze apparteneva alla stirpe B.1.1. Infine, la linea B.1.5 è stata rilevata principalmente a Pavia, con un cluster locale in quest’area composto da 23 sequenze B.1.5″.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora