×

Castel Volturno, bimbo ucciso di botte: madre ricoverata

Una donna ha lasciato il figlio di due anni al compagno, che lo ha ucciso di botte. La madre non ha retto al dolore ed è stata ricoverata.

Ambulanza
Ambulanza

La mamma del bambino di due anni morto due giorni fa a Castel Volturno, con ferite riconducibili a gravi maltrattamenti, ha avuto un crollo emotivo ed è stata ricoverata in ospedale. Secondo l’accusa il piccolo è stato picchiato brutalmente dal compagno della madre, a cui era stato affidato.

Bambino ucciso di botte

L’uomo accusato si chiama Omar Khalifa, nigeriano di 26 anni, ed è stato sottoposto a fermo dopo il decesso con l’accusa di omicidio e maltrattamenti. Domani, 5 febbraio, comparirà davanti al gip di Santa Maria Capua Vetere per l’udienza di convalida ed è difeso dall’avvocato Felice Belluomo. La terribile tragedia è avvenuta nella casa dove la mamma del bambino, una 29enne di origine liberiana, viveva insieme al figlio e al compagno a Castel Volturno.

Secondo quanto ricostruito, quella mattina era uscita per andare a lavorare e, come d’abitudine, aveva lasciato il piccolo al suo compagno. Quando è tornata a casa ha trovato il piccolo gravemente ferito, che respirava con grande difficoltà. Lo ha subito portato al Pronto Soccorso della clinica Pineta Grande di Castel Volturno, ma purtroppo i medici non hanno potuto fare niente per salvarlo.

Durante le indagini iniziali la donna aveva accusato il suo compagno e aveva dichiarato di essere stata anche lei vittima di maltrattamenti.

Il fermo dei carabinieri è scattato subito e l’uomo è stato condotto in carcere. L’ipotesi degli inquirenti è che il 26enne possa aver colpito il bambino usando non solo le mani, ma anche degli oggetti contundenti. Simone Faga, sostituto di Santa Maria Capua Vetere, conferirà l’incarico per l’autopsia sul corpo del bambino.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
5 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
signorine cell farmacia
4 Febbraio 2021 18:11

povero piccolo, riposi in pace…

petronilllli e minacce
5 Febbraio 2021 00:10

giustizia……

dal veterinario
5 Febbraio 2021 01:32

non c’è più mondo…

stalkers, farmacia, bancomat e minacce
5 Febbraio 2021 15:27

non c’è più mondo, vergogna

non interessato
5 Febbraio 2021 18:01

io non posso credere che la madre non si fosse accorta di nulla..


Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora