×

Morto Marco Dimitri: era leader della setta dei Bambini di Satana

Condividi su Facebook

Marco Dimitri, leader dei Bambini di Satana, è morto all'età di 58 anni per cause naturali a Bologna.

morto marco dimitri bambini satana
morto marco dimitri bambini satana

A Bologna è morto a 58 anni Marco Dimitri, leader della setta dei Bambini di Satana, al centro di numerosi fatti di cronaca alla fine degli anni Novanta. Nonostante le accuse di stupro e violenza sessuale, Dimitri e gli altri membri vennero assolti in giudizio e lo Stato lo risarcì di100mila euro per ingiusta detenzione.

Dimitri, morto capo bambini di Satana

Marco Dimitri, leader della setta dei Bambini di Satana è morto a Bologna all’età di 58 anni. Secondo i primi rilevamenti, pare che sia deceduto per cause naturali.

Negli Anni Novanta fondò insieme ad altri 4 seguaci la famosa setta satanista che finì al centro delle cronache locali. In particolar modo, Marco Dimitri e i suoi adepti vennero perseguiti per le accuse di violenza sessuale su minori.

In particolar modo per violenza sessuale su una 16enne narcotizzata, un bambino di 2 anni e per profanazione di tombe.

Nonostante le accuse e le prove a carico però le diverse testimonianze non convinsero il tribunale. Per questo motivo vennero sempre assolti in tutti i gradi di giudizio. Tra il 1996 e il 1997 Dimitri passò 400 giorni in carcere e una volta liberato, lo Stato gli concesse un risarcimento di 100mila euro per ingiusta detenzione.

La nascita della setta

Tutto partì nell’ottobre del 1995, quando una 16enne denunciò di aver subito una violenza sessuale durante una sorta di rito, dopo aver bevuto un caffè a base di narcotici.

La ragazza divenne la testimone chiave e proprio in base ai suoi racconti, gli inquirenti ipotizzarono altri episodi simili. Tuttavia, le sentenze dichiararono inattendibili le dichiarazioni della teste, non in grado di distinguere la realtà dalla menzogna.

Dimitri aveva sempre dichiarato al sua innocenza, tanto da chieder aiuto anche all’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. In una lettera, infatti, lo supplicò di mettere fine a quella caccia alle streghe.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora