×

Divieto di spostamento tra regioni: in arrivo proroga dopo il 25 febbraio

Il governo sarebbe sempre più propenso alla proroga del divieto di spostamento tra regioni, attualmente in vigore fino al 25 febbraio.

Spostamenti
Spostamenti

Il 25 febbraio scadrà il divieto di spostamento tra regioni e il governo dovrà valutare, di concerto con gli esperti, l’eventualità o meno di prorogarlo: essendo la situazione epidemiologica ancora preoccupante, soprattutto per la circolazione delle varianti, è molto probabile che si opti per prolungarlo fino al 5 marzo.

Proroga del divieto di spostamento tra regioni

Il blocco della mobilità interregionale, originariamente in vigore fino al 15 febbraio, era già stato prorogato dall’esecutivo di altri dieci giorni in attesa di prendere una decisione definitiva. Ora si dovrà decidere se decretare un’ulteriore proroga fino al 5 marzo, data di scadenza del dpcm, oppure lasciare via libera agli spostamenti.

Data la situazione contagi, è più probabile che si opti per seguire la prima strada e lasciare il divieto di spostarsi tra regioni di qualunque colore esse siano.

Gli allarmi che continuano a lanciare scienziati ed esperti uniti al boom di casi positivi alle varianti, che hanno spinto diversi amministratori a chiudere interi comuni e province, dovrebbero infatti spingere la politica a non allentare le restrizioni.

Nel frattempo si ragiona anche sulle norme contenute nel prossimo dpcm in vigore dal 6 marzo. I nodi da sciogliere riguardano in primis l’apertura degli impianti sciistici, originariamente decisa per il 15 febbraio e poi rinviata.

Ma anche di piscine, palestre, cinema e teatri. Ma anche la permanenza o meno delle zone colorate: secondo indiscrezioni si starebbe pensando di introdurre una zona arancione allargata a tutto il territorio nazionale come accaduto durante le vacanze natalizie.

Contents.media
Ultima ora