×

Uccise la moglie davanti alla figlia: condannato a 14 anni

Nel 2010, un uomo ha sparato cinque colpi di pistola alla moglie, uccidendola davanti alla figlia di due anni. Ora è stato condannato.

Nicola Incorvaia Emanuela Vallecchi
Nicola Incorvaia Emanuela Vallecchi

Nicola Incorvaia, ex guardia giurata di Gela, in provincia di Caltanissetta, è stato ufficialmente condannato a 14 anni di reclusione per aver ucciso la moglie, Emanuela Vallecchi, davanti alla figlia di due anni. L’uomo probabilmente verrà affiancato da una comunità terapeutica assistita.

Condannato Nicola Incorvaia

Era maggio del 2010 quando Nicola Incorvaia, ex guardia giurata che oggi ha 35 anni, ha sparato a sua moglie proprio davanti alla loro figlia, che all’epoca dei fatti aveva solo due anni. Il fatto, quando è accaduto, aveva suscitato molto scalpore non solo per l’omicidio in sé, ma anche perché l’uomo, dopo aver commesso il gesto, era fuggito insieme alla bambina, minacciando di uccidere anche lei e poi suicidarsi.

A farlo ragionare e salvare la vita della bambina è stato un amico di Incorvaia, che è riuscito a convincerlo a non farlo, a non commettere una violenza simile nei confronti di una bambina innocente. L’uomo lo ha anche convinto a consegnarsi alla polizia.

La donna, nel 2010, è stata brutalmente uccisa con ben cinque colpi di pistola, davanti alla sua bambina di soli 2 anni. L’ex guardia giurata Nicola Incorvaia è stato condannato a 14 anni di carcere.

L’arresto è avvenuto il 21 febbraio 2021 a Mascalucia, in provincia di Catania, da parte dei carabinieri, in esecuzione di un ordine di espiazione di una pena detentiva a 14 anni di reclusione emesso dalla Corte di Appello di Catania. Secondo quanto riportato, l’uomo probabilmente verrà affiancato da una comunità terapeutica assistita.

Contents.media
Ultima ora