×

Bassetti: “500 lavoratori del mio ospedale hanno rifiutato vaccino”

Bassetti, primario di Malattie Infettive all'ospedale di Genova, ha svelato che 500 lavoratori del suo ospedale hanno rifiutato il vaccino.

Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

La situazione vaccino anti-Covid al momento è allarmante. La sospensione di AstraZeneca potrebbe portare delle conseguenze e dei forti rallentamenti nelle somministrazioni. Ci sono, però, anche molte persone che hanno già rifiutato di vaccinarsi, come ha riportato Matteo Bassetti.

Matteo Bassetti sul vaccino

Lavoro in un ospedale in cui ci sono quasi 500 persone, il 20%, che hanno deciso di non vaccinarsi, siamo su numeri impressionanti. Su questo bisognerebbe avere un’azione rapida, una legge per cui se non ti vaccini non sei idoneo al lavoro. Abbiamo il rischio grandissimo che i nostri cari, le persone che portiamo in ospedale, entrino sani per uscire malati per qualcuno che non si è vaccinato” ha dichiarato Matteo Bassetti, primario della Clinica di Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova, durante un intervento nella trasmissione Quarta Repubblica su Rete4.

Il medico ha lanciato l’allarme riguardo le tante persone che hanno deciso di non vaccinarsi, ma che lavorano in ospedale.

Secondo l’esperto sarebbe il caso di intervenire molto rapidamente, con una legge per cui se decidi di non vaccinarti non sei più idoneo al lavoro. Questo per evitare il rischio che i pazienti vengano curati da persone non vaccinate. “Su questo siamo in ritardo, dovevamo pensarci ad aprile.

La politica si deve prendere delle responsabilità. Deve dire ‘volete lavorare in ospedale? Vi vaccinate” ha precisato Bassetti, parlando della necessità di interventi legislativi immediati. Il medico ha sottolineato che la politica deve prendersi delle responsabilità e agire in modo tempestivo sul piano vaccinale e su un eventuale obbligo per gli operatori sanitari.

Contents.media
Ultima ora