Di Maio e i suoi deputati: “Vogliamo Presidenza alla Camera”
Cronaca

Di Maio e i suoi deputati: “Vogliamo Presidenza alla Camera”

di maio

Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle, chiede a gran voce la Presidenza della Camera. Lo ha affermato presso l'auletta dei gruppi a Montecitorio

Manca ormai pochissimo a venerdì, giorno dell’elezione dei presidenti delle Camere. Oggi si è tenuta un’assemblea del Movimento 5 Stelle con i neo deputati. Lugi Di Maio ha dichiarato che l’elezione dei presidenti delle Camere è una partita per l’abolizione dei vitalizi. Ha inoltre fatto i complimenti a Sergio Mattarella, che non sta mettendo fretta in questo momento decisivo. Nel frattempo, Davide Casaleggio ha scritto un articolo sul Washington Post, in cui paragona il Movimento 5 Stelle ad un vendo che non si può fermare.

Di Maio Camera

Sono grandi momenti di attesa, di un’attesa che lentamente arriverà a compimento. Venerdì, quindi tra pochi giorni, il nuovo Parlamento dovrà scegliere i presidenti di Camera dei Deputati e Senato della Repubblica. Oggi, ha avuto luogo la registrazione dei neoeletti a Montecitorio. Il Movimento 5 Stelle ha colto l’occasione per effettuare una riunione tra i 227 neo deputati. Durante l’incontro, il leader pentastellato Luigi Di Maio ha dichiarato: “L’elezione dei presidenti delle camere non è partita per il governo, è una partita per l’abolizione dei vitalizi”.

Il Moviemento 5 Stelle ha chiesto la Presidenza della Camera dei Deputati in qunato ci sarebbero più vitalizi da tagliare, più regole da modificare. Poi, Luigi Di Maio assicura: “Non portiamo rancore per nessuno, li contageremo tutti con il sorriso”.
Poi, ha fatto un complimento a Sergio Mattarella: “Sono sicuro che il Capo dello Stato gestirà nel migliore dei modi questa fase. Apprezziamo molto che il Quirinale non stia mettendo fretta alle forze politiche”.

di maio

Davide Casaleggio

Nel frattempo, è uscito sul Washington Post un articolo di Davide Casaleggio, nel quale scrive: “In una delle prime dichiarazioni dopo il voto del 4 marzo, Luigi Di Maio ha detto che ‘non si può fermare il vento con le mani. Il Movimento 5 Stelle, infatti, è un vento inarrestabile che continuerà a crescere, perché appartiene al futuro. I cittadini chiedono una vera democrazia, esprimono direttamente la loro voce e non sono più ostacolati dall’establishment”.
Poi, Davide Casaleggio ha ricordato che il Movimento 5 Stelle, fondato nel 2009, ha raggiunto un successo storico tra le democrazie occidentali grazie all’utilizzo di Internet. Il partito fondato da Beppe Grillo è oggi “la prima grande compagine politica digitale al mondo. È nato e cresciuto in Rete, sostenuto esclusivamente dalle donazioni dei comuni cittadini. I suoi obiettivi sono definiti dai cittadini, non dai vecchi partiti moribondi”.

Il Movimento 5 Stelle, scrive nell’articolo Davide Casaleggio, ha la missione di porre fine alla corruzione, combattere l’evasione fiscale, ridurre le tasse, proteggere l’ambiente, migliorare l’istruzione e accelerare l’innovazione.

Si tratterebbe in pratica del futuro.
La democrazia, che è resa possibile soprattutto grazie al web, ha donato una nuova centralità sociale al cittadino. Davide Casaleggio afferma: “Le organizzazioni politiche e sociali attuali saranno destrutturate, alcune sono destinate a scomparire. La democrazia rappresentativa, quella per delega, sta perdendo via via significato. E ciò è possibile grazie alla Rete”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche