> > Donbass, missile sui civili: 20 vittime, anche bambini

Donbass, missile sui civili: 20 vittime, anche bambini

Missile sul Donbass

Il missile è stato lanciato sul Donbass ed ha causato la morte di 20 civili, tra cui anziani e bambini.

Nel Donbass un missile lanciato dalle truppe ucraine ha colpito Donetsk.

La città presa di mira è a maggioranza russofona. Le vittime al momento sono 20 e sono tutti civili.

Un missile ha colpito il Donbass, i morti sono tutti civili

Ad annunciare la notizia dell’attacco è stato Denis Pushilin, capo dell’autoproclamata repubblica di Donetsk, come riporta l’agenzia russa Tass. Il missile era stato intercettato e neutralizzato ma, l’esplosione di questo nei pressi di un bancomat, ha creato grossi danni in termini di vite umane.

Tra le vittime vi sono anche dei bambini, ma prevalentemente persone anziane che erano in coda per ritirare la pensione. Il missile in questione è un Tochka-U.

Il conflitto non accenna a fermarsi

La giornata di oggi, 14 marzo 2022, avrebbe dovuto essere all’insegna della pace visto che sono in corso dei negoziati che potrebbero essere quelli finali. Ma la mattina odierna è stata tra le più turbolente del conflitto.

I primi ad attaccare sono stati i russi, che hanno colpito un condominio a Kiev, causando 2 morti, 3 feriti gravi. Poi c’è stato quest’attacco nel Donbass, che sembra essere una risposta da parte dell’Ucraina. L’attacco missilistico a Donetsk potrebbe avere gravi ripercussioni sul conflitto in corso, in quanto Vladimir Putin aveva annunciato di essere entrato in guerra per difendere le popolazioni russofone nella zona colpita dal Tochka-U ucraino.

Questo dunque potrebbe spingere il leader russo a continuare i combattimenti nella zona del Donbass. Su Twitter circolano molte foto e video dell’attacco e i commenti degli utenti non sono positivi, in quanto alcuni, principalmente filo-russi, hanno etichettato gli ucraini come fascisti. Il video che segue mostra i danni che ha causato il missile.