Elezioni Questori Senato: Pd resta fuori
Elezioni Questori Senato: Pd resta fuori
Prima Pagina

Elezioni Questori Senato: Pd resta fuori

pd

Rabbia del centrosinistra. I risultati delle elezioni dei Questori al Senato escludono il candidato Pd dall'importante incarico.

Duro colpo per il Pd. Le elezioni dei tre Questori a Palazzo Madama hanno escluso il candidato dei Dem Gianni Pittella, che ha ricevuto solo 59 voti. Sconvolto il capogruppo Pd al Senato Andrea Marcucci, che ha espresso la propria rabbia nei confronti delle decisioni di M5s e Lega.

Negato questore Pd al Senato

Dopo la nomina dei 4 vicepresidenti alla Camera del Senato (Roberto Calderoli per la Lega, Ignazio La Russa per Fratelli d’Italia, Paola Taverna del M5S e Anna Rossomando del Pd), i senatori hanno eletto i tre Questori: Antonio De Poli, per FI, il più votato con 165 preferenze, Paolo Arrigoni, per la Lega, con 130, e Laura Bottici, in quota M5S con 115. Bottici e De Poli hanno già ricoperto l’incarico nella precedente legislatura. Lucio Malan (Fratelli d’Italia) ha ottenuto 3 preferenze, Bergonzoni 1, Calderoli 1, Fedeli 1. Ci sono state 2 schede bianche e una sola scheda nulla.

Il Pd dovrà rinunciare a vedere investito dell’importante carica il suo candidato, Gianni Pittella, per il quale ci sono stati appena 59 voti.

“Una cosa molto grave, mai successa”, ha affermato esterrefatto Andrea Marcucci, capogruppo Pd a Palazzo Madama, davanti alle telecamere del Tg3. Il senatore ha affermato che la maggioranza che ha già nominato i vicepresidenti ha voluto evidentemente impedire l’accesso alla carica di Questore all’opposizione. Marcucci ha dichiarato che i risultati delle elezioni testimoniano la logica della spartizione che il Movimento 5 stelle e la Lega stanno portando e la mancanza di trasparenza nei confronti dell’opposizione.

Il Pd spera in prospettive più rosee per quanto riguarda gli incarichi di ufficio di presidenza della Camera. I Dem, che necessitano del voto di altri gruppi per eleggere i propri nomi, attendono risposte su una vicepresidenza. C’è tuttavia la possibilità che i 5 stelle decidano di tenere per sé la carica, affidando al Pd un altro incarico, come quello di Questore. I Dem, però, non sembrano propensi a compromessi. Per questo, è probabile che il Pd, qualora gli venisse negata la vicepresidenza alla Camera, sceglierà di non partecipare al voto sulle cariche istituzionali alla Camera.

Sono stati eletti come segretari d’Aula Paolo Tosato (Lega), Francesco Giro (FI), Tiziana Nisini (Lega), Vincenzo Carbone (FI), Michela Montevecchi (M5S), Sergio Puglia (M5S), Giuseppe Pisani (M5S), Gianluca Castaldi (M5S). Nessun segretario d’Aula per il Pd.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche