Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
UK, omicidio 14enne e sesso col cadavere: arrestato l’amico
Esteri

UK, omicidio 14enne e sesso col cadavere: arrestato l’amico

Un ragazzo di soli 16 anni è stato condannato per l'omicidio di una studentessa 14enne, dopo aver lasciato il suo corpo su una panchina.

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Viktorija Sokolova, 14enne di origini lituane uccisa a Wolverhampton, UK, lo scorso 11 aprile. Se inizialmente si sospettava potesse essere stato il patrigno Saidas Valantinas il responsabile della sua morte, principalmente a causa di tracce del suo seme trovate nella biancheria intima della ragazza, l’accusa è caduta. L’imputato è un 16enne amico della vittima, incastrato dalle telecamere a circuito chiuso e dalle impronte digitali sul cellulare.

Regno unito, omicidio e necrofilia

Un ragazzo 16enne, di cui non può essere rivelato il nome a causa della giovane età, si è reso colpevole di un orribile reato, in cui ha tolto la vita alla 14enne Viktorija Sokolova, di origini lituane.
L’omicidio sarebbe stato attuato per mezzo di un martello, con cui il ragazzo avrebbe inferto una ventina di colpi alla testa della ragazzina, facendole riportare multiple fratture al cranio.
Secondo le indagini della polizia delle West Midlands, il ragazzo avrebbe attirato la vittima al West Park di Wolverhampton, non lontano da Birmingham, per mezzo di Facebook Messenger.
L’omicidio risale all’11 aprile 2018.

L’assalitore sarebbe stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso mentre cercava di mascherare l’omicidio nascondendo i suoi abiti e scagliando il cellulare della ragazza in un lago.

Inghilterra, il corso delle indagini

Il ragazzo avrebbe raccontato alla polizia che il suo account Facebook sarebbe stato hackerato, prima di cambiare versione dei fatti e ammettere che nel parco i due adolescenti avrebbero consumato un rapporto sessuale consenziente. Il browser del ragazzo, a seguito di un esame, sarebbe stato visto con la ricerca “come eliminare il proprio account Facebook”.
Durante uno dei processi, l’accusa ha riportato che il corpo semi svestito di Viktorija è stato ritrovato la mattina del 12 aprile da un passante che portava a spasso il cane.
Secondo quanto riportato, i genitori della ragazza avevano un rapporto difficile con la figlia, spesso non sapevano dove si trovasse e lei passava varie notti fuori casa. la scoperta dell’omicidio ha profondamente scioccato tutti i familiari.

Il seme di Saidas Valantinas, patrigno della vittima, era stato trovato nelle mutandine di Viktorija, ma questi sarebbe stato prosciolto poco dopo. Si pensa possa trattarsi di una coincidenza innocua.
Il ragazzo dovrà presentarsi in tribunale il prossimo 22 febbraio, dove la sentenza per lui riguarderà omicidio e necrofilia. La condanna, dovesse risultare colpevole, sarebbe l’ergastolo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche