×

Irlanda, 20enne muore precipitando da una scogliera per un selfie

Condividi su Facebook

Un ragazzo di 20 anni è morto precipitando dalle scogliere irlandesi mentre tentava di farsi un selfie. Il giovane sarebbe precipitato per oltre 200 metri.

La tragedia pur di avere una foto “estrema” da pubblicare sui social. In questo modo ha perso la vita un ragazzo di origini indiane di 20 anni in vacanza in Irlanda. Si era recato in una delle principali attrazioni del paese, le Cliff of Moher, un insieme di suggestive scogliere a picco sul mare, per godersi le vacanze e il magnifico paesaggio.

Si trovava circa a 300 chilometri da Dublino, quando, dopo aver deciso di farsi un selfie, si sarebbe avvicinato troppo al bordo della scogliera e a causa del terreno umido, sarebbe scivolato. Stando a quanto raccontano i diversi testimoni che hanno assistito alla tragedia, l’incidente sarebbe proprio stato causato dal desiderio del giovane di scattarsi una foto.

Selfie estremi, una moda pericolosa

Le autorità che sono subito intervenute stanno ancora indagando per tentare di mettere luce sulla vicenda.

Dopo aver recuperato il corpo senza vita del giovane infatti, precipitato per oltre 200 metri, le autorità lo hanno portato subito nell’ospedale universitario di Limerik dove è stata disposta l’autopsia. Infatti la polizia sembra voler escludere qualsiasi ipotesi che potrebbe complicare le indagini riguardanti l’incidente.

Quello che è avvenuto in Irlanda è però solo l’ultimo di una serie di incidenti che fanno discutere e preoccupare l’opinione pubblica. Pochi mesi fa infatti un ragazzo di appena 19 anni è morto dopo una caduta dal tetto di un centro commerciale a Sesto San Giovanni in provincia di Milano.

Ma nella stessa Irlanda nel 2007 un ragazzo di origini Ungheresi era morto sempre alle Cliffs of Moher mentre tentava di faresi una foto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media