×

Malesia, lanciano in aria la bimba di 6 mesi: arrestata coppia russa

Condividi su Facebook

Per le strade di Kuala Lumpur, un uomo russo è stato ripreso mentre fa fare pericolose acrobazie alla sua bimba di soli sei mesi.

Per le strade di Kuala Lumpur si è svolta una strana esibizione: un uomo ha lanciato più volte per aria la figlia di sei mesi facendole fare delle acrobazie che hanno lasciato i passanti a bocca aperta. Un testimone ha ripreso le immagini in un video, che ha fatto infuriare il web.

Malesia, bimba lanciata in aria per strada

Un’inerme bimba di soli sei mesi che viene lanciata in aria e fatta volteggiare in una serie di acrobazie dal padre, mentre la madre è seduta a terra e un uomo suona un ritmo tribale in un bongo: è ciò che ritrae un video di circa 90 secondi pubblicato su Facebook da un passante che ha assistito a questo inquietante show nelle strade di Kuala Lumpur, capitale della Malesia.

Tutto normale per una giovane coppia russa: per il padre Michail, 28enne, così come per la madre 27enne. Attorno alla scena, una folla di curiosi, radunatisi per assistere alla pratica. Un uomo si sente in sottofondo dire, sgomento “E’ stupido, come possiamo permettere un atto del genere?“. L’uomo tiene la bambina per i piedi, facendola oscillare tra le sue gambe e sollevandola sopra la sua testa. La lancia in aria più volte, lasciando anche la presa per alcuni istanti.

La piccola non piange e non dà segni di fastidio.

Lo swinging child yoga

Tuttavia la cosa è inaccettabile per l’ambasciatore russo a Kuala Lumpur, così come per l’opinione pubblica: il video ha scatenato le reazioni indignate di una moltitudine di utenti sui social. La polizia ha quindi deciso di intervenire per interrogare la coppia, ponendola momentaneamente in stato d’arresto. I due dichiarano di praticare lo “swinging child yoga“, una presunto esercizio fisico che si pensa aiuti le facoltà motorie degli infanti, inventato dal fisioterapista russo Igor Charkovsky, già inventore del “parto acquatico”.

Secondo una loro connazionale, Lena Fokina, che dice di praticare lo “swinging child yoga” da 30 anni, la pratica risale addirittura ad antiche tribù africane. Certo, il confine tra “medicina tradizionale” e “maltrattamento di minori” non è mai stato così sottile.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.