> > California, invitava donne a cena e fuggiva prima del conto

California, invitava donne a cena e fuggiva prima del conto

truffa donne invitandole a cena

Le portava in locali lussuosi, poi usciva e non si faceva più rivedere: ecco la strategia del corteggiatore che in California ha truffato 12 donne.

Viene dall’America la curiosa notizia di un uomo iscritto a un sito d’incontri che, al primo appuntamento, invitava le sue “vittime” a cena in ristoranti lussuosi per poi scappare dopo il dessert e lasciare a loro l’onere del pagamento.

Il furbetto Don Giovanni, tale Paul Guadalupe Gonzalez, è stato denunciato da ben 12 donne. Le vittime dell’inganno, messo da parte l’imbarazzo per essere state raggirate, si sono rivolte ai giudici raccontando la loro disavventura. L’imputato, sotto accusa presso il Tribunale di Pasadena, in California, rischia grosso: su di lui pendono le accuse di estorsione, furto e frode.

Le dinamiche della truffa

Messaggiava con donne della sua età sulle chat di incontri, le blandiva con parole smielate e le invitava fuori a cena.

Le portava in ristoranti a cinque stelle e molto costosi, le incantava con qualche aneddoto mentre assaporava piatti ricercati, poi, finito il pasto, si allontanava con la scusa di dovere fare una chiamata al telefono. Invece, prendeva la via dell’uscita e abbandonava le sue belle, lasciando loro il compito di saldare il conto con i titolari dei locali.

Una delle donne truffate ha dichiarato che il corteggiatore avrebbe pronunciato testuali parole: “Sei mia ospite, pago io, ordina quello che vuoi”.

L’uomo stesso, a sentire dalle testimonianze, ordinava piatti pregiati, come aragoste, bistecche, caviale, oltre a rinomati vini e gustosi dessert.

Non è stato facile, per molte delle donne, saldare i conti salati. Una di loro ha dichiarato di essersi dovuta servire dei soldi destinati al pagamento dell’affitto.

Un genio del male, secondo molti, che tuttavia dovrà fare i conti con la giustizia.