×

Coronavirus, la Cina chiede alle banche di sterilizzare le banconote

Condividi su Facebook

La Banca Popolare Cinese è pronta a disinfettare le banconote raccolte nelle zone colpite dal Coronavirus.

Coronavirus, Cina chiede alle banche di disinfettare le banconote
coronavirus banconote cina

Le Autorità per le banche e le assicurazioni CBIRC, in Cina, hanno chiesto alle banche e ad altre istituzioni di disinfettare le banconote e di mantenerle per una settimana in un’area secca, al fine di contenere la diffusione del coronavirus.

Le istituzioni hanno inoltre chiesto alle banche di pulire e disinfettare tutte le aree in cui è più facile che avvenga la trasmissione del virus a causa dei numerosi contatti dei clienti con le superfici, come le macchine ATM.

Allarme coronavirus e banconote

Già in precedenza era stata diffusa la notizia secondo cui la banca centrale cinese era pronta a distruggere o disinfettare le banconote provenienti da zone ad alto rischio e a trattenerle per 14 giorni prima di rimetterle in circolazione. Inoltre le banche di Guangzhou richiederanno ai clienti di dichiarare da dove provengono le loro banconote depositate, anche se secondo un vicecapo della banca di cui non si conosce il nome abbia, “è difficile che una misura del genere sia completamente efficace”.

La Banca popolare cinese utilizzerà le alte temperature o la luce ultravioletta per disinfettare le banconote e tratterrà i contanti per più di 14 giorni prima di rimetterli in circolazione. Le banche centrali di tutto il mondo, d’altronde, spesso distruggono le vecchie banconote per bilanciare l’offerta con nuovi contanti. Una pratica che non va ad influire sull’offerta di moneta, mentre potrebbe rivelarsi un valido alleato nella lotta al coronavirus.


Il vice governatore della banca centrale, Fan Yifei, ha dichiarato che 600 miliardi di yuan, ovvero 85,6 miliardi di dollari, sono stati introdotti nel sistema finanziario cinese dal 17 gennaio, secondo il South China Morning Post. Circa 4 miliardi di yuan, inoltre, sono stati inviati a Wuhan, dove ha avuto origine l’epidemia.

Per finire, Fan Yifei ha anche annunciato che la banca centrale darà più denaro alle banche per aiutare le aziende a sopravvivere all’epidemia.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.