×

Australia, il mistero della ragazza trovata morta col sangue sul volto

A Port Deninson una ragazza è stata trovata morta con del sangue sul volto da una collega di lavoro. Inspiegabili al momento le cause del decesso.

Ragazza trovata morta

Il mistero circonda la morte di una giovane , trovata mercoledì mattina nel letto della sua abitazione della piccola città di Port Deninson (Australia occidentale).

La ragazza trovata morta con il sangue sul viso

Brooke Tuhakaraina – questo il nome della ragazza diciannovenne – è stata ritrovata priva di vita da una sua collega.

La giovane era stesa nel suo letto con del sangue sul volto. Appena giunti sul luogo, i soccorsi non hanno potuto far altro che constatarne la morte.

Da quanto riferiscono i media locali, le modalità del decesso per il momento rimangono isnspiegabili. A parte il sangue sul volto infatti, non c’è altro segno che indichi la causa delle morte della diciannovenne che solo gli esami autoptici potranno svelare nei prossimi giorni.

In Australia per lavorare

Brooke, originaria della Nuova Zelanda, si era trasferita dallo scorso anno in Australia per lavorare. Così avrebbe rivelato la sua famiglia che in un post su facebook ha espresso il profondo dolore nel comunicare la notizia dell’improvvisa scomparsa della ragazza.

Negli ultimi due mesi stava lavorando come addetta alla lavorazione della lana per un’azienda locale e – da quanto riferiscono le fonti locali basandosi sul racconto dei vicini- sembra condividesse la residenza di Downes Way con alcuni colleghi di lavoro.

Non è la prima volta che la piccola comunità di pescatori di Port Deninson è scossa da fatti rimbalzati alla cronaca nazionale. Nel 2011 una terribile tragedia aveva sconvolto la popolozione di circa 3000 abitanti, dove una madre aveva ucciso le due figlie per poi suicidarsi.

Tutti ora sono in attesa del referto dell’autopsia che chiarirà le cause del decesso della giovane sulla cui misteriosa morte ovviamente è stata aperta un’inchiesta.

Contents.media
Ultima ora