×

Covid, Regno Unito: 25enne viola lockdown per andare dalla fidanzata

Condividi su Facebook

Un 25enne di Douglas è stato arrestato dopo aver violato il lockdown imposto a livello nazionale nel Regno Unito, per andare a casa della fidanzata.

Regno Unito

La vicenda è avvenuta a Douglas, nel Regno Unito: un ragazzo di 25 anni è stato arrestato dopo aver infranto le regole imposte a livello nazionale per limitare la diffusione del coronavirus,  per recarsi presso l’appartamento in cui abita la fidanza.

Regno Unito, 25enne viola lockdown

Andrew Quirk ha violato le regole anti-Covid imposte dal governo inglese, andando a trovare la fidanzata 18enne Katie O’Sullivan. La presenza del giovane nella casa, tuttavia, è stata notata da alcuni vicini che hanno rapidamente contattato le forze dell’ordine. Pertanto, in seguito alla segnalazione, gli agenti sono intervenuti effettuando i dovuti controlli. Una volta giunti al domicilio di Katie O’Sullivan, la ragazza ha dichiarato di vivere da solo ma i poliziotti si sono insospettiti dopo aver udito una voce maschile.

Ispezionano la casa, infatti, le forze dell’ordine hanno trovato il 25enne intento a nascondersi nel bagno dell’appartamento. La coppia, di conseguenza, ha ammesso di aver violato le normative anti-Covid vigenti ed è stata posta in stato di fermo al Douglas Courthouse.

L’arresto della coppia di fidanzati

Sulla base di quanto stabilito dalla legge, il lockdown emanato per l’isola di Man prevede non solo il divieto di lasciare la propria casa senza una valida motivazione ma impedisce anche ai familiari che non vivono nella stessa dimora di ricongiungersi.

Andrew Quink risiede a Keppel Road e ha riconosciuto di non aver lasciato il proprio domicilio per questioni di necessità. In seguito all’ammissione, il 25enne è stato condannato a scontare 30 giorni di reclusione. Katie O’Sullivan, invece, abita a Wookville Terrace e dovrà trascorrere in carcere 12 settimane. La pena sancita per la 18enne include 10 settimane di reclusione precedentemente stabilite in seguito a condanne, precedentemente sospese, per aver aggredito un agente di polizia nel mese di maggio 2020 e per aver violato le restrizioni anti-Covid.

Le testimonianze dei legali e del vice ufficiale giudiziario

A proposito della condanna di Andrew Quirk si è espresso l’avvocato del giovane. Il legale ha affermato che il ragazzo ha scelto di andare dalla fidanzata in quanto «stava attraversando un periodo difficile» mentre l’avvocato della 18enne sostiene che la sua assistita non fosse consapevole di infrangere le limitazioni imposte dal lockdown nazionale.

Il vice ufficiale giudiziario Christopher Arrowsmith, infine, ha ribadito la necessità di punire la coppia per le azioni commesse ricordando che le restrizioni sono fondamentali per ostacolare la diffusione del coronavirus e che «nessuno può concedersi il privilegio di violare simili regole».


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora