×

Vaccino Covid, l’Ungheria approva il cinese CanSino

L'Ungheria è il primo Paese dell'Europa e il terzo nel mondo ad approvare il vaccino cinese anti-Covid CanSino Biologics.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

L’Ungheria è il primo Paese in Europa e il terzo nel mondo ad approvare il vaccino anti-Covid Ad5-nCoV, sviluppato da CanSino Biologics, azienda cinese attiva nel settore della farmaceutica, fondata nel 2009 a Tianjin. Prima dell’Ungheria hanno dato il via libera anche Messico e Pakistan.

Vaccino cinese in Ungheria

Il gruppo cinese, impegnato nello sviluppo e nella sperimentazione di un vaccino contro il Covid in collaborazione con gli esperti dell’Istituto di Biotecnologia dell’Accademia di Scienze mediche militari cinese, ha ricevuto l’approvazione per l’uso di emergenza anche nell’Unione Europea, grazie all’ok dell’Ungheria. La notizia è stata annunciata direttamente dal gruppo fondato a Tianjin nel 2009, citando il via libera definitivo al vaccino, conosciuto anche con il nome di Convidecia, arrivato all’Istituto nazionale ungherese per il farmaco, dopo i risultati preliminari della fase 3 dei trial clinici.

L’Ungheria recentemente ha concesso anche il via libera di un vaccino sviluppato dall’azienda cinese Sinopharm, prima di quello sviluppato da CanSino Biologics.

Secondo i risultati preliminari della fase più avanzata di test clinici, l’efficacia del vaccino monodose contro i casi sintomatici di Coronavirus è risultata pari al 65,28%, dopo 28 giorni dalla somministrazione, e pari al 68,83% a 14 giorni dalla somministrazione. Per i casi più gravi i di Covid, gli esperti hanno rilevato un’efficacia pari al 90,98% e al 95,47% a distanza di 28 e 14 giorni dalla somministrazione.

Il governo ungherese aveva dato il via libera per iniziare la somministrazione del vaccino cinese di Sinopharm il 24 febbraio scorso. Lo stesso governo, per integrare il proprio programma di vaccinazione, ha ottenuto l’accesso ai vaccini prodotti anche da Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Sputnik V.

Contents.media
Ultima ora