×

Festa in una villa con 300 persone: dj denunciato dai carabinieri

Festa in una villa di Pantelleria con 300 persone: dj denunciato dai carabinieri che hanno scoperto l'evento durante un servizio territoriale notturno

Carabinieri all'opera contro una mega festa in villa

Una mega festa all’interno di una villa con 300 persone nell’isola di Pantelleria, arrivano i carabinieri e la fanno finire con tanto di segnalazioni e con un dj denunciato. In punto di norma e a prescindere dalla giustezza o meno del provvedimento, giova ricordarlo, le discoteche restano chiuse per le norme anti covid.

Tuttavia sono sempre di più i casi in cui, con soluzioni clandestine e circostanze “ibride”, questa norma viene aggirata e violata. Negli ultimi giorni solo i censimenti ufficiali di casi passati dalle forze dell’ordine all’attenzione dei media parlano di almeno 50 casi di feste non autorizzate dove l’attività di ballo, l’unica ad essere vietata nel merito, veniva “regolarmente” praticata.  

Mega festa in una villa affittata, dj denunciato dopo un controllo notturno casuale

E l’episodio di Pantelleria dà la cifra di questo trend in cui le esigenze di alcune categorie, quelle di contenimento dei contagi e quelle dell’azione governo cozzano. Sull’isola i militari dell’Arma hanno provveduto a denunciare un dj che si era fatto promotore di una festa di massa. E di massa vera pare si sia trattato, dato che in flagranza vi sarebbero state trovare e censite oltre 300 persone. Il “blitz” è avvenuto nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 agosto.

I media locali parlano di una “tana” fatta quasi per caso da una pattuglia della territoriale in servizio notturno. L’equipaggio, come accaduto in molte circostanze passate, ha iniziato a notare un via vai di vetture e veicoli abbastanza insolito anche per una notte agostana e si è appostata nei pressi della villa  in contrada Morgana, non lontano dall’aeroporto, che di quel trambusto sembrava l’epicentro. 

Dj denunciato per una festa in villa con ‘buttafuori’ e servizio navetta

All’esito delle verifiche è emersa la verità: era una mega festa con “musica a tutto volume e somministrazione di alcolici”. Si trattava però di stabilire due cose: se fosse qualificabile come evento organizzato e se si praticasse attività di ballo, circostanze confermate entrambe, in particolare dal fatto che nei pressi dell’ingresso c’erano due persone che regolavano l’afflusso di persone all’interno e che ci fossero addirittura alcune navette che facevano la spola con l’aeroporto. 

Festa in villa, denunciato il dj che ammette di aver organizzato l’evento

Il responsabile dell’evento, un dj 34enne, è stato denunciato dopo aver ammesso di aver preso in affitto la villa proprio per organizzare l’evento. Contestualmente al sequestro dell’attrezzatura, l’uomo è stato denunciato per violazione delle norme anti-Covid-19 previste dall’ordinanza del sindaco di Pantelleria, per disturbo del riposo delle persone e infine per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo.

Contents.media
Ultima ora