> > Fincanteri, morto operaio ai cantieri navali: Angelo Salamone aveva 62 anni

Fincanteri, morto operaio ai cantieri navali: Angelo Salamone aveva 62 anni

Fincantieri

L'ennesimo incidente sul lavoro del 2022 risulta fatale all'operaio Angelo Salamone: il 62enne è morto ai cantieri navali schiacciato da una cisterna

Il 62enne Angelo Salamone è morto nella serata di ieri, mercoledì 7 dicembre, attorno alle ore 19.30, schiacciato violentemente da una cisterna nei cantieri navali di Palermo in cui stava lavorando.

La morte di Angelo è l’ennesima di un lavoratore in questo 2022 nero.

Palermo, incidente sul lavoro: Angelo Salamone muore a 62 anni

Angelo Salamone lavorava per una ditta esterna a Fincantieri e stava operando presso i cantieri navali di Palermo. L’uomo, attorno alle 15 e 30 di ieri è rimasto schiacciato da una pesantissima cisterna che conteneva gasolio. Un’ambulanza del 118 l’ha trasportato d’urgenza presso l’ospedale di Villa Sofia, dove è morto qualche ora più tardi.

Angelo sembrava rispondere bene alle prime cure che gli sono state offerte, anche presso il centro medico dei cantieri navali, ma le sue condizioni di salute sono peggiorate di molto con il passare delle ore, fino ad arrivare al decesso.

La dinamica dell’incidente e il lavoro degli inquirenti

Gli inquirenti stanno lavorando per capire al meglio la dinamica dell’incidente. Al momento gli investigatori della Polmare e della questura stanno ponendo delle domande ai lavoratori dei cantieri navali e ai testimoni oculari dell’incidente.

I sindacati hanno deciso di imporre uno sciopero nei cantieri Fincantieri per la giornata di lunedì 12 dicembre.