×

Germania, i profughi ucraini sono arrivati a Berlino: stazione molto affollata

L'arrivo dei profughi ucraini a Berlino, capitale della Germania, è stato emozionante.

Profughi ucraini

In Germania, alla stazione di Berlino, sono arrivati migliaia di profughi ucraini. Le scene sono commoventi. Tra chi piange e chi si abbraccia, gli altoparlanti danno il benvenuto ai loro fratelli ucraini nella capitale tedesca.

I profughi ucraini sono arrivati a Berlino, in Germania

È quasi impossibile fare una stima precisa e affidabile sul numero esatto dei profughi che ogni giorno arrivano in Germania. Sicuramente sono oltre 20.000 persone. La Germania ovviamente non è la tappa finale del viaggia per molti di essi, in quanto alcuni andranno anche in altre Nazioni europee, tra cui l’Italia, che ha una vasta comunità di ucraini su tutto il territorio. Lo Stato che attualmente ospita il maggior numero di profughi è la Polonia vista la vicinanza geografica all’Ucraina.

L’accoglienza tedesca

Dai treni approdati a Berlino scendono soprattutto donne, bambini e anziani. Gli uomini tra i 18 e i 60 anni non hanno potuto lasciare l’Ucraina in quanto sono stati chiamati a difendere il Paese con le armi. I rumori delle bombe e delle sirene sono stati sostituti dal calore del popolo tedesco. Moltissimi volontari hanno aspettato i profughi dentro e fuori la stazione per accoglierli con un pasto caldo, dei vestiti nuovi, delle coperte, le mascherine e i farmaci.

Alcuni problemi logistici

Nonostante la prima accoglienza sia stata molto calorosa vi sono problemi logistici da risolvere in Germania. Sia la popolazione che le istituzioni si sono dette assolutamente disponibili ad accogliere nel loro Paese tutti i profughi ucraini che vorranno rimanere lì. I nodi critici al momento sono le strutture, anche se dei volontari si sono detti disponibili ad ospitare i profughi, e il tracciamento per monitare la situazione Covid.

La pandemia in Ucraina è ormia alla quinta ondata e molti cittadini non sono vaccinati. Il governo tedesco ha già annunciato che stanno lavorando per realizzare al più presto un vero centro per l’accoglienza, dove poter anche provvedere alla vaccinazione di tutti i profughi in arrivo.

Contents.media
Ultima ora