×

Gratta e vince 100mila euro ma il tabaccaio gliene dà solo 7.800

Rischia il processo una coppia che avrebbe imbrogliato un cliente che gratta e vince 100mila euro ma vede andare in fumo i suoi sogni

Vincitore al "Gratta e Vinci" truffato dal tabaccaio

Gratta e vince 100mila euro ma il tabaccaio gli ne dà solo 7.800, perciò il commerciante è finito in fascicolo penale con un’altra persona. A giugno 2021 un gestore milanese aveva imbrogliato il fortunato cliente e gli aveva anche ingiunto di tacere con i carabinieri su quella truffa.

Il gestore di un bar tabaccheria alla periferia di Milano in cui il vincitore andava spesso aveva violato la legge. L’uomo, un cinese soprannominato da tutti ‘Enzo’, l’aveva fatta davvero grossa.

Gratta e vince 100mila euro, l’imprevisto

Come? Con la scusa di controllare la vincita aveva intascato il biglietto e aveva tentato di consegnare al malcapitato, sostenendo “che era giusto così”, 7.800 euro in contanti. Perché proprio 7.800 euro? Perché sarebbero l’equivalente di una vincita di 10mila euro meno le tasse, cioè 10 volte di meno della vincita a cui aveva diritto il fortunato cliente.

La coppia, il tabaccaio e una donna, era finita nel registro degli indagati, lui per truffa aggravata e lei per ricettazione.

Sequestro del tagliando e indagini chiuse

Una vicenda molto simile a quella dell’archetipo italiano del tabaccaio disonesto, quel gestore napoletano che è imputato per aver rubato un Gratta e Vinci da mezzo milione di euro ad un’anziana. Il Sostituto di Milano Cristian Barilli ha notificato l’avviso di chiusura contestuale delle indagini, questo dopo che il gip Ileana Ramundo aveva disposto il sequestro preventivo di poco più di 80 mila euro depositati sul conto corrente aperto dalla donna, compagna e presunta correa del tabaccaio milanese.

Contents.media
Ultima ora