×

Guerra in Ucraina, Biden: “Forte sostegno a ingresso nella NATO di Svezia e Finlandia”

Guerra in Ucraina: il presidente americano Joe Biden ha ribadito il sostegno degli Stati Uniti d’America all’ingresso nella NATO di Svezia e Finlandia.e

guerra in ucraina biden

Guerra in Ucraina: il presidente americano Joe Biden ha ribadito il sostegno degli Stati Uniti d’America al rapido ingresso nella NATO di Svezia e Finlandia.

Guerra in Ucraina, Biden: “Forte sostegno a ingresso nella NATO di Svezia e Finlandia”

Negli Stati Uniti d’America, il presidente Joe Biden ha rilasciato alcune dichiarazioni relative alla Svezia e alla Finlandia. Per quanto riguarda i due Paesi, infatti, l’inquilino della Casa Bianca ha ribadito di “sostenere con forza le storiche richieste di adesione alla NATO da parte di Finlandia e Svezia”. Biden ha anche precisato che gli Stati Uniti saranno al fianco di Stoccolma ed Helsinki nel caso in cui le due Nazioni dovessero essere aggredite.

Inoltre, ha aggiunto: “Non vedo l’ora di lavorare con il Congresso degli Stati Uniti e i nostri alleati della NATO per portare rapidamente Finlandia e Svezia nella più forte alleanza difensiva della storia”.

Ambasciatore USA alla NATO: “Perplessità Turchia verranno superate”

In merito alla situazione di Svezia e Finlandia, si è espresso anche l’ambasciatore degli Stati Uniti d’America presso la NATO, Julianne Smith. Nel corso di un suo intervento a Sky News Uk, l’ambasciatore americano ha riferito che Stoccolma ed Helsinki potrebbero unirsi all’Alleanza Atlantica entro i prossimi “due mesi”.

Julianne Smith, poi, ha anche commentato la posizione della Turchia affermando che, anche se il Paese guidato da Erdogan ha espresso preoccupazioni e perplessità sull’ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO, si sente personalmente “abbastanza fiduciosa che si troverà un modo per superare tutto questo”.

Turchia blocca voto su ingresso Svezia e Finlandia nella NATO

Per quanto riguarda la Turchia, intanto, il Paese ha bocciato la decisione iniziale della NATO di discutere le richieste di adesione di Svezia e Finlandia, infliggendo un duro colpo alle speranze di una rapida adesione espresse dalle due Nazioni nordiche.

La notizia è stata rivelata dal Financial Times che ha citato una fonte informata dei fatti in modo diretto sulla vicenda. La fonte, inoltre, ha raccontato alcuni dettagli emersi durante la riunione che si è tenuta nella giornata di mercoledì 18 maggio alla quale hanno partecipati gli ambasciatori della NATO e durante la quale si sarebbe dovuto affrontare il discorso sull’adesione dei due Paesi.

In questo contesto, tuttavia, la ferrea opposizione di Ankara ha di fatto bloccato ogni forma di votazione.

A proposito della richiesta di Svezia e Nato, infatti, la Turchia ha asserito: “Non stiamo dicendo che non possono essere membri della NATO. Quanto prima avremo un accordo, tanto prima potranno iniziare le discussioni”.

Guerra in Ucraina, Russia espelle 24 diplomatici italiani da Mosca

In Russia, intanto, è stata annunciata l’espulsione di 24 diplomatici italiani da Mosca come ritorsione per l’allontanamento di 30 diplomatici russi dall’Italia. La decisione è stata comunicata attraverso una nota ufficiale del Ministero degli Esteri russo. Nella nota, viene precisato che l’iniziativa è stata prontamente comunicata all’ambasciatore italiano in Russia, Giorgio Starace.

La nota del Ministero degli Esteri russi, inoltre, allude anche ad “azioni apertamente ostili e immotivate” dell’Italia e conferma che “i 24 dipendenti delle istituzioni diplomatiche e consolari italiane in Russia dichiarati ‘persone non grate’” dovranno lasciare il Paese “entro 8 giorni”.

Contents.media
Ultima ora