×

Il West Nile colpisce in Emilia Romagna, morta una donna di 74 anni

Non si arrestano i contagi da West Nile: dopo il Veneto e la Lombardia la malattia colpisce in Emilia Romagna dove è morta una donna di 74 anni

Il virus West Nile fa una vittima in Emilia Romagna

Dopo il Veneto e la Lombardia il West Nile colpisce in Emilia Romagna, dove è morta una donna di 74 anni: i media spiegano che il virus ha ucciso con una meningoencefalite una paziente ricoverata a Reggio Emilia con sintomi severi.

La notizia è stata confermata dalla direzione dell’Azienda Usl IRCCS. I medici hanno spiegato che la donna era “gravemente immunodepressa ed era ricoverata nel Reparto di Malattie Infettive dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia dal 7 agosto scorso”. 

West Nile, morta donna con il Covid

La donna aveva contratto anche il Covid e la concomitanza fra le due patologie virali non le avrebbe lasciato scampo. Il West Nile innesca febbri severe e non si trasmette da persona, ma viene diffuso attraverso la catena di contagio che dagli animali-serbatoio, gli uccelli, arriva agli animali-ospiti, le zanzare, e tramite puntura di questa ultime viene trasmesso all’uomo.

A trasmettere il virus WN sono zanzare comuni del tipo Culex, le cui punture sono il principale mezzo di trasmissione all’uomo.

La diffusione regionale del virus

Il sistema regionale di sorveglianza dell’Emilia Romagna aveva fatto scattare a giugno il Piano Regionale Arbovirosi 2022 e i monitoraggi innescati avevano rilevato la circolazione del virus West-Nile. La presenza del virus è stata verificata in zanzare catturate nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Ferrara già a partire dall’inizio del mese di luglio.

Contents.media
Ultima ora