×

Incendio a Pantelleria, le fiamme sono state circoscritte ma i danni sono ingenti: aperta un’inchiesta

Le fiamme che si sono propagate a seguito dell’incendio a Pantelleria sono state circoscritte ma si registrano danni ingenti. Il rogo è doloso.

incendio a pantelleria

Le fiamme che si sono propagate a seguito dell’incendio a Pantelleria sono state circoscritte ma si registrano danni ingenti. Il rogo sembra essere di natura dolosa: la Procura di Marsala ha aperto un’inchiesta.

Incendio a Pantelleria, le fiamme sono state circoscritte ma i danni restano ingenti

Dopo una notte di fuoco, nella prima mattinata di giovedì 18 agosto, i Canadair sono intervenuti per contribuire allo spegnimento dell’incendio divampato sull’isola di Pantelleria. Nella serata di mercoledì 17, con il propagarsi delle fiamme alimentate dal forte vento, le autorità competenti hanno provveduto a evacuare le abitazioni che sorgevano in prossimità del rogo. Tra queste, anche le ville di numerosi vip come, ad esempio, la conduttrice di La7 Myrta Merlino che ha postato su Twitter il seguente messaggio: “Dopo un’estate torrida e piena di incendi, questa sera anche la mia amata Pantelleria brucia.

Un incendio doloso qui dove nemmeno possono arrivare i canadair a causa del vento. Basta incendi dolosi, chi deturpa il nostro patrimonio deve pagarla carissima”.

Intanto, pare che il rogo sia stato domato grazie all’impiego di tre autobotti a sostegno delle squadre antincendio.

Aperta un’inchiesta

Rispetto a quanto accaduto a Pantelleria, il capo della Protezione Civile regionale Salvo Cocina ha confermato la natura dolosa e ha riferito che il rogo sarebbe stato “appiccato in più punti contemporaneamente”.

Le forze dell’ordine stanno indagando al fine di scoprire chi siano i responsabili del gesto. La Procura di Marsala, diretta da Roberto Piscitiello, ha aperto un’inchiesta. I pm stanno acquisendo i rilievi fotogrammetrici relativi ai luoghi interessati dalle fiamme e le ordinanze comunali sulla prevenzione sulla gestione degli incendi. In particolare, i rilievi fotogrammetrici consentiranno alle autorità di ricostruire il punto d’origine del rogo esaminando le bruciature lasciate sul terreno.

Sarà possibile, inoltre, anche capire come le fiamme si sono diffuse in considerazione del forte vento.

In merito all’accaduto e alla natura dolosa dell’incendio, il procuratore di Marsala ha dichiarato: “Un incendio colposo, causato dall’incuria umana non sarebbe da considerare meno grave di uno doloso”.

Contents.media
Ultima ora