×

Incubo incendi, nuovamente in fiamme il Vesuvio

Purtroppo il fuoco non dà tregua al Vesuvio. Il vulcano, dopo il rogo di luglio, è ancora sotto le fiamme, nonostante l'eroico lavoro dei vigili del fuoco.

default featured image 3 1200x900 768x576

Vesuvio di nuovo in fiamme

Gli incendi non sembrano dare tregua al nostro paese. Dopo l’incendio doloso dei giorni scorsi, stamattina il Vesuvio è tornato di nuovo in fiamme. Il nuovo rogo sta colpendo in località Montedoro, sul versante di Torre del Greco.

È dalle ore 6,30 che i vigili del fuoco lottano e combattono sul Vesuvio, nel disperato tentativo di soffocare l’incendio. Non si conoscono ancora i particolari. Il caldo, che ha generato anche una grave siccità, favorisce lo sviluppo ed il propagarsi di questi roghi.

Vesuvio perseguitato dagli incendi

A partire dal 10 luglio, il Parco Nazionale del Vesuvio fu sconvolto da un gravissimo incendio, appiccato da ignoti. La gravità della situazione è cresciuta con il passare delle ore.

La colonna di fumo proveniente dal fronte di fuoco ha avvolto completamente la montagna, assumendo la forma del caratteristico pennacchio visibile durante le eruzioni.

“Piano Marshall” per il Vesuvio

Ieri il Consiglio direttivo dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio aveva elaborato un documento di richiesta: “l’Ente Parco metterà in campo tutto ciò che è in suo potere per portare il Parco Nazionale del Vesuvio ai livelli delle migliori aree protette internazionali.

E’ evidente che dopo questo evento è cambiato tutto. Le linee programmatiche che avevamo tracciato saranno modificate in funzione di questa nuova stagione di cui saremo protagonisti. Oggi serve un grande progetto, un vero e proprio “piano Marshall” per far sì che si superino tutte le criticità che da decenni non hanno permesso al Parco di diventare quel motore di sviluppo sostenibile capace di cambiare il corso della storia dell’area vesuviana.

Il Parco è pronto ad un impegno totale, il Consiglio a fare scelte politiche forti, ma chiederemo senza mezzi termini a tutte le altre istituzioni coinvolte di fare lo stesso. Come per gli incendi e l’abusivismo, temi su cui l’Ente Parco ha competenze limitate ma in ogni caso non si è tirato indietro dallo svolgere un ruolo di regia e di trait d’union tra i diversi livelli istituzionali competenti su tali problematiche”.

Vesuvio

Tema dei rifiuti

“Il Parco non ha competenze di intervento ma chiederà e pretenderà con forza che si superino le contraddizioni ancora presenti nel Parco Nazionale del Vesuvio”.

“Contraddizioni che vengono dal passato e che il Parco non ha assolutamente contribuito a creare. Anzi, ne ha subito i nefasti effetti sia in termini di tutela alla biodiversità e del patrimonio naturalistico che di immagine e di autorevolezza istituzionale. A cominciare dalla eliminazione di tutte le discariche censite presenti nelle cave all’interno del territorio del Parco, cicatrici che è arrivato il momento di rimarginare”.

Attenzione e rispetto

Non tutti gli incendi si possono evitare. Purtroppo a volte scoppiano anche per causa di forza maggiore, ma spesso sono decisive disattenzioni e superficialità. Gli incendi si combattona anche con attenzione e rispetto verso i propri beni naturali. La richiesta dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio è legittima e ci auguriamo venga accolta.

Contents.media
Ultima ora