Internet: pericoli delle nuove mode sull' alimentazione e presunte scoperte
Internet: pericoli delle nuove mode sull’alimentazione e presunte scoperte
Web

Internet: pericoli delle nuove mode sull’alimentazione e presunte scoperte

Internet: pericoli delle nuove mode sull'alimentazione e presunte scoperte
Internet: pericoli delle nuove mode sull'alimentazione e presunte scoperte

Internet offre la possibilità di diffondere informazioni che la stampa potrebbe non divulgare. Ma è sempre un vantaggio? vediamolo nell’alimentazione

Con Internet, il mondo dell’informazione è cambiato. Abbiamo accesso a un maggior numero di notizie, provenienti da tutto il mondo, guide, recensioni, scambiarsi opinioni, ognuno può pubblicare un testo e diffondere una notizia. Sembra una cosa bellissima, un evoluzione dell’informazione, ma in realtà, il maggiore vantaggio di Internet è anche il suo più grosso problema, non si può controllare cosa si scrive.

La stampa e i media generali diffondono solo una parte di informazione ed è facile pensare che possano essere manovrati da chi vuole manipolare i lettori o gli ascoltatori, ma nonostante questo, si ha una certa affidabilità nelle informazioni, e spesso quelle che non vengono dette è perchè non sono scoperte scientifiche. Con Internet si può accedere a informazioni che non vengono dette dagli altri organi, si può invitare a riflettere su varie cose, ma le persone che scrivono potrebbero farlo con lo stesso motivo per cui pensiamo che i media manipolano le informazioni, inoltre potrebbero essere errate, inventate, sbagliate.

Uno degli argomenti che più risente della scarsa verificabilità delle informazioni, è sicuramente l’alimentazione.

Le persone mangiano male, non praticano sport, non sono informate, ed ecco che arriva la nuova dieta, la nuova scoperta, spacciata per scientifica, che dimostra che l’uomo in realtà deve mangiare solo certi cibi, che altri fanno male e altri ancora hanno proprietà benefiche incredibili.

Per chi ha problemi alimentari è facile credere che con un alimento risolve i suoi problemi, e diventare subito difensore di quella dieta, ma senza alcuna prova scientifica, se non ripetendo le stesse cose che ha letto, che erano prive di contenuti attendibili. Possiamo leggere che l’uomo non è onnivoro, che lo è, che è vegetariano o che appartiene ad altre categorie, Ognuno porta delle prove non scientifiche e ognuno ha un gruppo disposto a tutto per dimostrare il perchè la loro alimentazione è migliore. Sembra strano ma è così. Sin pensa che chi mangia meglio sia migliore, e si cerca di convincere altri senza aver nemmeno verificato se le notizie lette sono vere, quando avrebbe più senso capire se veramente una cosa fa bene, invece di crederci solo perché lo hanno scritto.

Così leggiamo che l’uomo non è onnivoro ma non si capisce cosa sia, leggiamo che bio vuol dire migliore senza sapere che alcuni alimenti bio possono fare gli stessi danni, se non peggiori di quelli normali, leggiamo che lo zucchero fa male ma quello di canna integrale no, fa quasi bene, cosa sbagliata, e molte altre false affermazioni.

In questo modo si rischia di adottare diete sbagliate e pericolose.

La scienza forse può essere manipolata, come alcuni affermano, ma potrebbe essere meglio di un idea senza alcuna base scientifica. Ognuno è libero di scegliere e leggere quello che preferisce, ma non dovrebbe imporlo o sentirsi superiore a chi la pensa diversamente da lui. Prima di adottare una dieta rivolgetevi a un nutrizionista, che è in grado di conoscere gli alimenti, di verificare quali carenze avete e darvi una dieta corretta, quando la scienza scoprirà nuove diete anche i medici le proporranno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche