Isola dei mostri: i segreti nascosti di Plum Island
Isola dei mostri: i segreti nascosti di Plum Island
Viaggi

Isola dei mostri: i segreti nascosti di Plum Island

Plum Island

A Plum Island esiste un centro di ricerca in cui si pensava si studiassero i patogeni animali. Su questo posto ci sono tanti segreti perchè ad esso non si poteva assolutamente accedere.

Che cos’è il Plum Island?

Negli Stati Uniti non lontano dalla costa di Long Island a New York, si trova il centro di ricerca federale di Plum Island. Il nome completo del centro è in realtà Plum Island Animal Disease Center of New York (PIADCNY). Su questo posto circolano diverse voci, tutte riguardano misteriosi avvistamenti di animali trasformati in mostri dai continui esperimenti che all’interno del centro venivano svolti.

plum island

Dopo la fine della Seconda Guerra mondiale, diversi tedeschi vennero reclutati dagli americani e coinvolti in quello che prese il nome di “Programma Paperclip”. Essi furono portati sull’isola in veste di collaboratori per via delle conoscenze apprese nei laboratori tedeschi. Uno scienziato in particolare fu collegato a molti esperimenti sugli animali, ossia il dottor Erich Traub. Questi è stato uno scienziato del terzo Reich, attivo nel centro dedicato alle armi batteriologiche che un tempo si trovava sull’isola di Riems. Il dottor Traub, dopo la Seconda Guerra Mondiale, fu chiamato a partecipare al suddetto programma Paperclip sulla misteriosa isola statunitense, studiando ed effettuando esperimenti mai divulgati.

A lui è stata anche accreditata lo scoppio dell’epidemia a Old Lyme nel 1975, durante la quale morirono tantissime persone che furono affette da febbre, psicosi, debolezza, delirio e paralisi.

Plum Island

Quali misteri si nascondono?

Plum Island

Plum Island fu un centro di ricerca top secret, infatti chi ci lavorava veniva portato con la massima segretezza. Il PIADCNY venne aperto al pubblico solo nel 1992 e il Senato americano pensò di aggiungere allo studio degli agenti patogeni animali anche quelli umani. Questo non fu possibile per via dell’arrivo della crisi del nuovo millennio. Secondo molti, ciò che veniva mostrato al pubblico era solo una parte di quello che in realtà era stato svolto sull’isola. Alcuni, infatti pensano che nelle celle frigorifere del centro ci siano anche delle provette contenenti polio e altri virus che possono essere trasmessi dagli animali all’uomo. Nei dintorni di Plum Island ci furono diversi avvistamenti e ritrovamenti di carcasse di animali ibridi o simili a mostri.

Plum Island

Ritrovamenti di mostri

Nel 2008 Jenna Hewitt trova sulla spiaggia di East Hampton (Montauk) una carcassa di un animale-mostro.

Questo mostro aveva le sembianze di un cane, ma allo stesso tempo aveva molti particolari che ricordavano un procione. Un altro caso ci fu nel 2009 a Old Lyme (Connnecticut) dove venne rinvenuta una carcassa simile a quella del mostro di Montauk (foto sopra), che aveva un colore biancastro. Nel 2010 un’altra venne rinvenuta nel Nord dell’ Ontario. Nello stesso periodo venne trovato un cadavere umano con varie malformazioni e le dita allungate in modo anomalo. Altri macabri ritrovamenti avvennero nel 2011 a Milford Beach (Connecticut) e nell’East River vicino al ponte di Brooklyn. L’ultimo ritrovamento avvenne nel 2012 a Lloyd Neck, ma in questo caso non si è potuto studiare la carcassa perchè era stata trascinata via dal mare.

Plum Island

Che cos’è oggi?

Nel tempo la struttura e il terreno sono stati messi in vendita e abbandonati per un periodo. Oggi al suo interno si trova l’impianto H.A.A.R.P. e sono aumentati anche gli avvistamenti di ufo o oggetti non identificati.

Questo impianto è un grande sistema di antenne che fa parte di un progetto più grande con base a Gakona in Alaska, il cui obiettivo è lo studio della ionosfera. L’H.A.A.R.P. però, secondo alcune teorie cospirazioniste, verrebbe usato soprattutto per alterare e modificare completamente tutto ciò che riguarda i climi del nostro pianeta.

Plum Island

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche