×

Italia e tutta Europa ancora rosso scuro: la mappa Ecdc disegna rischio massimo

La situazione per ora non muta: Italia e tutta Europa ancora rosso scuro nella consueta mappa di rilevazione in cui l'Ecdc disegna rischio massimo

L'Europa tutta rosso scuro nella mappa Ecdc

L’Italia e tutta l’Europa sono ancora rosso scuro e la consueta mappa dell’Ecdc disegna il rischio massimo. Il Centro Europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie diffonde i nuovi dati e sono dati che almeno a contare la resa grafica non sono ancora forieri di sollievo, anzi.

La nostra nazione e la parte del vecchio continente afferente all’Ue continuano a rimanere interamente in rosso scuro. La classificazione delle zone a maggiore o minore pericolo di diffusione del Coronavirus dice ancora una volta che il rosso cupo della massima allerta è e resta il colore dominante ormai da diverse settimane

Italia ed Europa rosso scuro, lo dice la mappa Ecdc

L’Unione Europea ed i paesi afferenti allo spazio economici come Norvegia, Liechtenstein ed Islanda sono tutti “marcati” con il colore di pericolo.

E tutto questo anche a contare che da febbraio l’Ecdc basa il suo range di valutazione non solo sul tasso di positivi al Covid sul totale dei test effettuati e sul numero dei nuovi contagi ogni 100mila abitanti, ma anche sul tasso di vaccinazione

Il nuovo significato dei colori da febbraio

Il Consiglio Europeo aveva infatti chiesto all’Ecdc di classificare gli Stati membri secondo un indicatore basato su un tasso di notifica a 14 giorni.

Si trattava dunque di un tasso ponderato con il dato sulle somministrazioni del vaccino nei singoli stati. E con quel nuovo fattore il significato dei colori era mutato:  verde è sintomo di un tasso ponderato inferiore a 40, arancione se inferiore a 100, rosso se il tasso ponderato è inferiore a 300 ma pari o superiore a 100 e infine rosso scuro se il tasso ponderato è 300 o più.

Contents.media
Ultima ora