La Francia vince il Mondiale, ma ci scappa il morto
La Francia vince il Mondiale, ma ci scappa il morto
Esteri

La Francia vince il Mondiale, ma ci scappa il morto

Francia campione del mondo

La Francia è campione del Mondo ai Mondiali di Russia 2018. Un risultato storico ma durante i festeggiamenti ci è scappato il morto.

Per la seconda volta nella storia, la nazionale di calcio francese si aggiudica il titolo di squadra più forte del mondo. A rovinare i festeggiamenti, ci hanno pensato dei tifosi esaltati, che hanno iniziato a lanciare bottiglie contro le vetrine dei negozi. Secondo Le Monde, si tratterebbe di un gruppo di una trentina di individui, che approfittando dei festeggiamenti per i Mondiali di Russia, hanno preso d’assalto Place de la Concorde, irrompendo nei drugstore, alcuni anche con il volto coperto. C’è chi si è fatto prendere troppo dall’entusiasmo: ad Annecy, a sud est della Francia, secondo il quotidiano Le Dauphiné Libéré, un uomo di 50 anni è morto, tuffandosi in un canale e sbattendo la nuca.

Scontri agli Champs Elysées

Gas lacrimogeni, negozi presi d’assalto e uomini dal volto coperto che si avventano sulle vetrine dei punti vendita. Uno scenario da guerriglia quello che si vede agli Champs Elysées a pochi minuti dall’annuncio della Francia campione del Mondo.

Pochi minuti e i festeggiamenti si trasformano in una sommossa. A pochi metri dall’Arc de Triomphe, uomini dal volto coperto si lanciano contro il Drugstore Publicis, facendo incetta di bottiglie di vino e di champagne. Una situazione che ha messo subito in allerta le forze dell’ordine, che hanno fatto disperdere la folla esaltata, con i gas lacrimogeni. Sono bastati 15-20 minuti per far tornare la calma, ma poteva andare anche peggio.

Francia campione del mondo 2

Anche a Lione si sono verificati degli scontri, così come anche a Rouen e Mentone, anche se in misura minore, rispetto alla capitale. Il Ministero dell’Interno francese ha fatto sapere – riporta Huffington Post – che per garantire la sicurezza per il fine settimana del 14 e 15 luglio 2018, sono stati impiegati 11 mila agenti.

Morire per festeggiare la nazionale

Quello della Francia è un risultato storico: per la seconda volta nella storia i transalpini si aggiudicano il titolo di nazionale più forte del Mondo.

Un percorso e un traguardo che i tifosi hanno seguito con passione, esplodendo alla notizia che la loro squadra si è aggiudicata infine, il tanto sognato titolo. La febbre da Mondiale ha raggiunto il picco domenica 22 luglio 2018. Un match partito in sordina, con un pareggio, ma che tanta emozione ha regalato agli appassionati e ai francesi, che vedendo il loro capitano sollevare la tanto ambita coppa, non hanno retto all’entusiasmo. Proprio per festeggiare la sua squadra, un cinquantenne di Annecy, si è tuffato in un canale e ha sbattuto la testa. Per lui non c’è stato nulla da fare. L’Huffington Post segnala anche un secondo morto: a Saint-Félix, un uomo che stava festeggiando la vittoria della squadra a bordo della sua auto ha perso la vita in un incidente. La vettura, infatti, è finita contro un albero.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Andrea Danneo 68 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.