×

La Svezia riapre gli stadi, l’ingresso è consentito solo a 8 tifosi a partita

La Svezia ha finalmente riaperto gli stadi ai tifosi, ma consentendo l'accesso alle strutture a soltanto otto persone per evento sportivo.

svezia stadi

Stadi finalmente riaperti ai tifosi in Svezia, dove il governo locale ha deciso di consentire ai propri cittadini di recarsi presso le strutture del paese per assistere agli eventi sportivi, pur in una modalità diversa rispetto a quella che stanno adottando diversi altri stati europei.

Secondo le ultime indiscrezioni infatti, l’accesso agli stadi sarà consentito a un massimo di otto persone per partita; una decisione che come riportano diverse testate sta facendo molto discutere, considerando soprattutto le grandi libertà che vigono invece nelle riaperture per le altre attività commerciali.

Stadi riaperti in Svezia: massimo otto persone a match

Nonostante la nuova stagione del campionato di calcio svedese sia infatti cominciata la scorsa settimana e malgrado i dirigenti della federazione calcistica locale abbiano presentato un piano dettagliato per la riapertura degli stadi in sicurezza, il governo ha deciso di non smuoversi dalla regola degli otto spettatori a partita.

Scelta che ha ovviamente deluso i vertici del calcio svedese, tra cui il segretario del consiglio della Federcalcio Mats Engqvist, che ha dichiarato: “Abbiamo la sensazione di non essere visti come la grande realtà che siamo. È più facile per le autorità sanitarie trovare soluzioni per centri commerciali e bar che per noi. Non so perché davvero”.

In Italia ok agli spettatori all’Olimpico

Nel frattempo è notizia di mercoledì che il governo italiano ha invece dato il via libera all’ingresso degli spettatori allo Stadio Olimpico di Roma nel contesto delle partite che dovranno disputarsi in occasione del campionato europeo di calcio di questa estate. L’ingresso nello stadio romano sarà tuttavia consentito soltanto per il 25% della capienza complessiva dell’impianto, vale a dire per circa 16mila tifosi che potranno così assistere alle tre partite del girone in cui giocherà la nostra Nazionale il prossimo giugno e a uno dei quattro quarti di finale.

Contents.media
Ultima ora