×

Lazio fra arancione e rosso, ecco tutte le regole

Cosa fare o meno nei giorni da martedì 30 a venerdì 2 aprile e cosa nei tre giorni dal 3 al 5 aprile, con la Pasqua rossa per tutta l'Italia

Lazio fra arancione e rosso, ecco tutte le regole
Tutte le regole del Lazio per i prossimi giorni fra zona arancione e zona rossa

Lazio fra arancione e rosso, il primo raggiunto e il secondo deciso per i tre giorni che fanno perno su Pasqua 2021. Ecco le regole per tutti i giorni della settimana dal 29 marzo a fino al 5 aprile. Ad ogni modo il dato ufficiale c’è: il Lazio tornerà in zona arancione dalla mezzanotte di lunedì 29 marzo.

Tuttavia la settimana che sta per entrare non sarà affatto omogenea in termini di colori. La prima novità è il passaggio di colore non più al lunedì ma di fatto dal martedì, a contare il coprifuoco che impedisce spostamenti notturni. Allo scopo si è deciso di attendere la naturale scadenza dell’ordinanza che aveva inserito la Regione in zona rossa. Martedì 30, mercoledì 31 marzo, giovedì 1 e venerdì 2 aprile, la regione sarà arancione, mentre da venerdì tornerà rossa per i giorni di Pasqua omologandosi all’intero paese.

Vige sempre e comunque il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino.

Lazio arancione: le regole fino al 2 aprile

Il Lazio ha un Rt pari a 0,99, quanto basta a farlo passare in zona arancione dal 30 marzo a venerdì 2 aprile. In questa fascia sono vietati gli spostamenti tra comuni e regioni. Inoltre bar e ristoranti potranno effettuare solo servizio da asporto e consegna a domicilio. E gli spostamenti? Quelli al di fuori del proprio comune saranno consentiti solo per motivi di salute, lavoro o necessità.

Gli abitanti dei comuni con meno di 5000 abitanti potranno spostarsi, autocertificandosi, entro un raggio di 30 chilometri. Sono consentite le visite nelle abitazioni private per un massimo di due persone non conviventi alla volta. Non sono inclusi nei due minori di quattordici anni, persone non autosufficienti o disabili.

Musei, negozi e centro commerciali

I musei restano chiusi ma riapriranno i negozi, fino alle ore 21. Aperti anche i centri commerciali, a eccezione dei festivi e prefestivi.

Bar, pizzerie, pasticcerie e ristoranti continuano a essere chiusi al pubblico. L’asporto sarà consentito fino alle 22, la consegna a domicilio invece non avrà limiti di orario. Martedì 30 e mercoledì 31, fatte salve specifiche ordinanze sindacali, saranno aperti nidi, scuole materne, elementari e medie. Dal primo aprile cominceranno le vacanze di Pasqua.

Lazio rosso: le regole per Pasqua

Sabato 3, domenica 4 (Pasqua) e lunedì 5 aprile (Pasquetta) il Lazio sarà in zona rossa così come tutta l’Italia. In questi giorni chiuderà tutto: negozi, bar, pasticcerie e ristoranti. Resta inalterata la possibilità dell’asporto e della consegna a domicilio. Rimarranno aperti soltanto supermercati, farmacie e negozi di prima necessità. In tema di spostamenti verso abitazioni private il 3, 4 e 5 aprile sarà possibile farlo verso l’abitazione di parenti e amici a un massimo di due persone. Inoltre una sola volta al giorno e solo all’interno della stessa regione. Lo spostamento va giustificato attraverso l’autocertificazione. Esso potrà essere effettuato da due persone che possono portare con loro anche figli minori di 14 anni conviventi o persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Contents.media
Ultima ora