×

Le espadrillas: info e origini

Le espadrillas sono scarpe che sono comunemente indossate da hippy e dai precursori della moda. Mentre oggi sono facilmente riconoscibili, è difficile credere che le espadrillas abbiano una lunga storia alle spalle: da un vecchio scheletro di 4.000 anni fa ad un soldato del 13°secolo, l’eredità delle espadrillas fatte a mano dura nel tempo.

Chi mette le espadrillas?
Le espadrillas sono indossate da uomini e donne. In origine, le scarpe sono state indossate da entrambi i sessi, anche se le espadrillas con la suola moderna sono più femminili. I contadini spagnoli indossavano le espadrillas e le facevano con le loro mani, tessendo le suole di paglia robusta e cucendoci insieme il tessuto. Oggi le espadrillas sono un articolo di moda morbido e casual, indossato da celebrità come Jennifer Aniston e Heidi Klum e prodotto da stilisti come Yves Saint Laurent e Ralph Lauren.

Cosa sono le espadrillas?
Le scarpe espadrillas sono tradizionalmente piatte e sono prodotte in colori naturali.

Le suole delle espadrillas di solito sono fatte di paglia o legno e le punte delle espadrillas sono fatte di tessuto, generalmente di cotone. Le espadrillas sono stati inizialmente fatti a mano e le espadrillas fatte a mano sono ancora relativamente facili da trovare. La società Catalane Creazione, ad esempio, è di proprietà di due donne francesi che fanno le espadrillas a mano. Creation Catalane ha creato espadrillas per più di 150 anni. Oggi le espadrillas sono realizzate con diversi tipi di suole, oltre alla suola piatta, e dispongono di tessuti tinti in aggiunta a colori più naturali.

Le origini:
Le espadrillas sono state inizialmente realizzate in Francia e Spagna. In Spagna le espadrillas sono conosciuti come “espardenyes”. Le espadrillas sono state prodotte nella regione della Catalogna in Spagna e anche nel mezzo dei Pirenei in Francia.

Quando sono state fatte la prima volta?
Uno stile di scarpe da ritenersi simili alle espadrillas sono state scoperte in una grotta spagnola e risalgono a quasi 4.000 anni fa; tuttavia le espadrillas sono veramente decollate stilisticamente nel 1200, quando sono stati indossate dai soldati per secoli.

Le espadrillas sono passate dall’essere calzature funzionali all’essere calzatura alla moda intorno al 1950, quando Yves St. Laurent ha modificato la scarpa con l’aggiunta del nastro e delle suole allo stile originale.

Perché sono chiamate espadrillas?
Il nome espadrillas deriva da “sparto”, il nome spagnolo della pianta con cui le suole delle scarpe sono realizzate. Attualmente, però, le espadrillas sono fatti di altri materiali in aggiunta al tradizionale sparto e stoffa. Alcuni espadrillas hanno suole in gomma, altri hanno punte in tela o fatte di cotone. Dal momento che le espadrillas sono realizzate di tessuto e di materiali vegetali, si indossano meglio in climi caldi e secchi e non è consigliabile indossarle in caso di pioggia o vicino all’acqua.

Leggi anche