Wanda Nara bollente: il costume che si sposta durante uno scatto
Lifestyle

Wanda Nara bollente: il costume che si sposta durante uno scatto

wanda nara
wanda nara

La prorompente Wanda Nara si è spostata il costume durante uno shooting fotografico: il post ha acceso Instagram in un istante

Wanda Nara, moglie e agente del bomber Mauro Icardi, sa sempre come tenere puntati i riflettori su di sé. La showgirl argentina è diventata nota al grande pubblico per via dello scandalo legato alla fine della sua relazione con Maxi Lopez, a seguito della quale si è messa appunto con Icardi. Oggi, dunque, Wanda è diventata anche il manager del suo attuale marito, a sua volta ex capitano dell’Inter. Mentre lavora assiduamente per risolvere la questione del futuro calcistico del consorte, la Nara non si fa certo mancare i suoi soliti shooting fotografici. La moda e la bellezza sono infatti la sua passione, come dimostrano i molti scatti pubblicati su Instagram, la maggior parte dei quali particolarmente “hot”.

wanda nara

Wanda Nara accende i social

Una Wanda Nara scatenata come non mai è dunque quella apparsa nelle ultime ore su Instagram. Nel corso di un servizio fotografico, la soubrette sudamericana ha difatti dato il meglio di sé. Tra movenze super sexy e sguardi ammiccanti, Wanda si è però lasciata andare a un gesto che non è potuto passare inosservato. Con la mano si è infatti spostata il costume che indossava, facendo letteralmente impazzire i suoi fan alla vista delle sue grazie.

Nel contempo, tra una vacanza e l’altra, Wanda Nara porta avanti il suo lavoro di procuratrice. Oltre alle Stories provocanti, la modella ha però pubblicato anche un suo primo piano corredato da una didascalia che ha fatto riflettere tutti. “Devi avere paura di una donna che è stanca di essere buona”, ha di fatto scritto l’ex opinionista di Tiki Taka. Il messaggio criptico non aveva un destinatario dichiarato, ma considerato i rapporti tra Icardi e l’Inter si pensa che le parole possano essere indirizzate proprio alla società nerazzurra.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche