×

Alberto Angela rivela il sequestro: “Sono stato picchiato per ore”

Condividi su Facebook

Alberto Angela ha rivelato la notte più terribile della sua vita, ossia quando fu sequestrato da alcuni criminali del Niger.

AlbertoAngelasequestro
AlbertoAngelasequestro

Alberto Angela ha confessato che nel 2002 avrebbe vissuto l’esperienza più brutta della sua vita: insieme alla sua troupe venne sequestrato da alcuni criminali nel Niger che lo picchiarono per diverse ore chiedendogli se fosse una spia.

Alberto Angela: il sequestro

Alberto Angela ha rivelato di aver vissuto un’esperienza terribile nel 2002 quando si trovava in Niger per la realizzazione di un servizio di Ulisse, insieme alla sua troupe composta allora da 6 persone. Il celebre divulgatore e il suo staff vennero sequestrati per ore, picchiati e derubati da una banda di criminali nigeriani, e fu loro chiesto se fossero delle spie o se fossero in possesso di droghe. Il conduttore ha rivelato di aver creduto di morire in quelle ore:

“Dal nulla è uscito un veicolo velocissimo, dal quale sono scesi tre individui con turbante e occhiali da sole, ma anche kalashnikov e pistole alla mano.

Ci hanno legato, picchiato per ore, interrogandoci e divertendosi a terrorizzarci (…) Sono state 15 ore terribili siamo stati tutti percossi, minacciati e poi derubati di tutto”, ha rivelato il celebre divulgatore scientifico.

Sembra che alla fine, dopo aver portato via loro l’attrezzatura, soldi e gioielli (comprese le fede nuziali) i rapitori li avrebbero riportati sul luogo del sequestro e sarebbero andati via. Alberto Angela ha confessato che in quelle ore avrebbe pensato di non rivedere mai più sua moglie, Monica Angela, o i suoi tre figli Riccardo, Edoardo e Alessandro.

Il conduttore ha detto che nonostante quella terribile esperienza avrebbe comunque deciso di continuare a svolgere il suo lavoro.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.