×

Ballando con le stelle, la Rai lascia lo storico studio?

Condividi su Facebook

Per motivi economici la Rai dovrebbe lasciare lo storico studio del Foro Italico che da anni ospita "Ballando con le Stelle" e altri programmi cult.

Ballando con le stelle

Ballando con le Stelle, la Rai pronta a lasciare lo storico studio?

Brutte notizie per i numerosi appassionati del famoso programma Rai, arrivato ieri ad una turbolenta ultima puntata con il malore di Alessandra Mussolini e l’annuncio della mancata esibizione del duo  Elisa Isoardi- Raimondo Todaro. 

O meglio, brutte notizie per chi si era particolarmente affezionato allo storico studio di Roma che  ospita la nota produzione Rai, ovvero  l’Auditorium del Foro Italico.

 

Un pezzo di storia della Rai

Si tratta infatti di una struttura che ha un alto valore per la Rai e di conseguenza del suo affezionato pubblico. Lo studio – che vanta tecnologie all’avanguardia per la trasmissione in alta definizione – ha infatti ospitato altri iconici programmi della Televisione di Stato, come “Carramba” e Telethon.

Da quanto trapela dalle pagine de La Repubblica, per motivi economici la Rai sarebbe pronta a lasciare lo studio che si trova nella splendida zona del Foro Italico, vicino lo Stadio Olimpico.

L’affitto dell’Auditorium – proprietà della società “Sport e Salute” controllata dal Ministero dell’Economia – sarebbe diventato difficile da sostenere per la Tv di Stato che come tutti, deve fare i conti anche con l’incerta situazione che si è venuta a creare a causa del Covid. 

Necessità di dimezzare i costi

L’affitto annuo ammonta a 850 mila euro (iva inclusa) che però raddoppia se si prendono in considerazione anche le spese di gestione e i costi delle produzioni televisive.

L’intento dei vertici di Viale Mazzini, da quanto si apprende da La Repubblica, sarebbe dunque quello di dimezzare i conti rescindendo dal contratto – che ha una durata di sei mesi – ed allestire il programma in un’altra struttura che possa comunque garantire tutti gli altissimi standard qualitativi del vecchio studio, riguardo la regia e le sofisticate attrezzature teconologiche di alta definizione.

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ferri Giuliano
9 Novembre 2020 11:50

Credo che Milly Carlucci dovrebbe scusarsi a nome della propria giuria per le frasi pronunciate da Canino e la Selvaggia nei confronti della ballerina Mussolini che sopporta con educazione.


Contatti:
Vera Monti

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.

Leggi anche

Contents.media