×

Guardiani della Galassia: recensione del film Marvel su Disney+

Condividi su Facebook

Recensione di Guardiani della Galassia, film con Chris Pratt e Benicio del Toro disponibile in streaming su Disney +

Disponibile in streaming su Disney Plus Guardiani della Gallassia (2014), il film fantascientifico targato Marvel e diretto da James Gunn, che aveva già trattato, con irriverenza e ironia, il tema dei supereroi nella pellicola Super – Attento al crimine (2010).

Trama

Nel 1988 il giovane Peter Quill (Chris Pratt), dopo la morte della madre, viene rapito da un gruppo di pirati alieni chiamati “Ravagers” capeggiati dal temibile Yondu (Michael Rooker).

Ventisei anni dopo Quill si troverà su un pianeta disabitato con l’obbiettivo di rubare un prezioso manufatto antico da rivendere a Xandar, capitale del fiorente e ricco impero Nova.

Quill non sa però che qualcuno di molto potente è in cerca del manufatto e che alcuni sicari sono sulle sue tracce per uccidrlo e recuperare il manufatto, così farà la conoscenza del procione Rocket, dell’albero antropomorfo Groot (Vin Disel), la letale Gamora (Zoe Saldana) e l’iracondo Drax (Dave Bautista).

Per varie vicissitudini questo strano gruppo di personaggi dovrà superare le divergenze per allearsi e scongiurare una minaccia ben più grande: la distruzione dell’universo.

Il cast della pellicola

Chris Pratt, interprete di Peter Quill, si fece conoscere grazie alla sua partecipazione nella serie televisiva Everwood (The WB, 2002-2006) per poi interpretare numerosi ruoli secondari in altrettanti film e proprio con l’interpretazione nella pellicola Marvel otterrà fama internazionale.

La bella e letale Gamora è interpretata dall’attrice Zoe Saldana che interpreterà numerosi ruoli in film cult come The Terminal (Steven Spielberg, 2004), il ruolo di Uhura nei film dedicati alla saga di Star Trek e quello di protagonista nel film campione d’incassi Avatar (2009) di James Cameron.

Groot e Rocket hanno le voci rispettivamente di Bradley Cooper e Vin Disel, mentre Drax il Distruttore viene interpretato dall’ex wrestler Dave Bautista.

Conclude il cast Benicio del Toro, in una piccola apparizione nei panni del collezionista, che molti amanti del cinema ricordano per le grandi prestazioni in film come Traffic (Steven Soderberg, 2000) e 21 grammi (Alejandro Inàrritu, 2003) che gli valsero l’Oscar sia come miglior attore non protagonista sia come miglior attore protagonista.

Recensione di Guardiani della Galassia

Classificare Guardiani della Galassia come un semplice componente dell’epopea cinematografica dell’MCU sarebbe riduttivo dato che il regista e co-sceneggiatore James Gunn riesce a far vivere i propri personaggi indipendentemente dal contesto in cui si trovano, trasformando il film in una commedia d’azione fantascientifica quasi autonoma rispetto alla narrazione dell’universo Marvel.

La grande ironia e autoironia data dai componenti della banda dei protagonisti riesce a far divertire qualsiasi spettatore, anche quelli che non conoscono il contesto amplissimo in cui è inserito.

Inoltre non annoia mai grazie anche a effetti speciali ben curati e affidati a una CGI mai invasiva e che si mischia in maniera perfetta con la regia di Gunn, soprattutto nelle scene d’azione.

Una menzione speciale alla colonna sonora che mischia vari generi e tonalità provenienti da decadi diverse in un mix che calzerà a pennello in ogni scena del film, e che vorrete sicuramente avere nelle vostre playlist personali.

Un film affascinate, divertente e di grande intrattenimento che riesce a mostrare come anche i blockbuster e soprattutto i film della Marvel possono risultare prodotti sia godibili per la massa che per gli appassionati di cinema che riconosceranno in James Gunn uno stile personale e distinguibile da qualsiasi altro film di supereroi.

Uno dei migliori film dell’MCU che qualsiasi possessore di un abbonamento Disney + dovrebbe vedere e rivedere, in attesa anche del nuovo capitolo annunciato per il 2022.

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror. Ha anche un canale youtube nominato Underground Cult Production dove pubblica recensioni e live con registi dell'ambiente artistico underground italiano.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessio Balbi

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror. Ha anche un canale youtube nominato Underground Cult Production dove pubblica recensioni e live con registi dell'ambiente artistico underground italiano.

Leggi anche

Contents.media