> > M5s, Riccardo Tucci accusato di frode fiscale

M5s, Riccardo Tucci accusato di frode fiscale

Riccardo Tucci

Riccardo Tucci è il deputato M5s accusato di frode fiscale in Calabria: un episodio che ha fatto imbarazzare il partito di Conte.

Riccardo Tucci è stato accusato di frode fiscale in Calabria, un episodio che imbarazza il Movimento 5 stelle di Giuseppe Conte.

L’udienza preliminare che dovrà decidere se rinviare (o meno) a giudizio il deputato pentastellato è stata rinviata già quattro volte. Tale è la situazione di stallo che perdura dal 28 ottobre 2021. Nell’accusa è coinvolta anche una cooperativa; si parla di un’evasione fiscale (con fatture false) per 700mila euro. Gli imputati sono in tutto cinque. Tra questi Vincenzo Maria Schiavello, legale rappresentante di due società e titolare di una ditta individuale, e Adriano, cugino di Tucci.

Quest’ultimo è imputato come legale rappresentante della cooperativa Assistenza servizi telematici satellitari.

La società rappresentata da Riccardo Tucci 

Secondo la Guardia di Finanza la cooperativa Assistenza servizi telematici satellitari è una società coinvolta in una frode fiscale pianificata da Schiavello. Questi è ex socio parlamentare e titolare della Autoelettrosat. Come riporta Open secondo l’accusa l’emissione di fatture false da parte della società di Tucci aveva come fine il permettere “alla società di Schiavello e alla sua ditta individuale di dedurre, ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap, l’imponibile delle fatture emesse dalle cooperative”. 

Al momento è tutto da decidere 

Adesso dovrà essere un giudice a decidere se dovrà esserci o meno il rinvio a giudizio. Al momento è stata solamente l’udienza preliminare a essere stata rinviata. Sicuramente una vicenda che getta imbarazzo sul Movimento 5 stelle.