> > Mafia foggiana, in 45 andranno a processo per "Omnia Nostra"

Mafia foggiana, in 45 andranno a processo per "Omnia Nostra"

Giudizio d'aula per 45 imputati di mafia stanati dai Carabinieri

Mafia foggiana, in 45 andranno a processo con quattro comuni e Regione Puglia, Camera di Commercio e Federazione Antiracket parti civili

Per la Procura sono tutti affiliati alla mafia foggiana ed in 45 andranno a processo per “Omnia Nostra” a sostenere la loro presunzione di innocenza.

Il Gup di Bari ha disposto il rinvio a giudizio degi indagati coinvolti in un blitz del Ros. Ad emettere pronunciamento per il rinvio ad un delicato dibattimento è stato il Gup di Bari Valeria Valenzi

Mafia foggiana, in 45 andranno a processo

In aula dovranno comparire 45 imputati coinvolti nell’inchiesta chiamata “Omnia Nostra”. Di cosa parliamo? Si tratta dell’indagine che il 7 dicembre 2021 portò all’arresto di 32 persone. Per loro c’erano ipotesi di reato pesantissime: a vario titolo, di associazione mafiosa, omicidio, tentato omicidio, estorsioni, detenzione di droga, rapina, e detenzione di armi

Due clan decapitati e sette parti civili

La Dda di Bari scatenò il blitz dei carabinieri del Ros e in quelle circostanze vennero decapitati due clan storici del Gargano: la batteria criminale dei Romito-Lombardi-Ricucci, rivali dei Li Bergolis, e il clan dei Radunano. Tra i 45 imputati ci sono anche 5 pentiti di mafia. In punto di diritto  va chiarito che diciannove imputati hanno scelto di essere processati con il rito abbreviato. Nel processo saranno parte civile i comuni foggiani di Manfredonia, Mattinata, Vieste, Monte Sant’Angelo, la Regione Puglia, la Camera di Commercio e la Federazione Antiracket.